Sport

Ancona 1905, Sosteniamolancona non convince il popolo biancorosso

I tifosi chiedono un incontro faccia a faccia tra il club e la Giunta per capire chi abbia davvero osteggiato il futuro dell'Ancona 1905, forse anche con la speranza che un incontro così possa essere risolutivo e riaprire un luce nel tunnel

Eros Giardini

Da una parte la verità di Marinelli, dall’altra quella del Comune. I tifosi vogliono vederci chiaro e gli ultras della Nord chiedono al presidente un faccia a faccia con gli assessori davanti a  tutto il popolo biancorosso. La risposta di Andrea Marinelli? «Va bene sarà l’ultimo incontro che faccio e lo faccio per voi. Sbugiarderò il Comune e poi poi me ne vado». E scrosciano gli applausi. Ma dietro quell’euforia c’è la preoccupazione per un’operazione, quella di Sosteniamolancona, che non convincere per nulla la piazza anconetana. Ok serve un nuovo interlocutore da mandare ai tavoli del Comune, serve una svolta e per essere credibile non ci deve più essere l’ombra di una gestione filo-Marinelliana. Ma per la tifoseria ci vuole un presidente, uno che tiri fuori i soldi, che decide di calcio e di bilanci. E gli altri sponsor che fanno? «Sono sicuro che ci saranno - ha detto il ds Marcaccio - La società non é in vendita perché non ci sono compratori. La società va data a qualcun altro e quel qualcun altro è Sosteniamolancona che può prendere il pacchetto completo». Sì, ma con i soldi di Marinelli. «Bisogna rinnovare tutto perché quando si confronteranno col Comune ci andranno da proprietari veri» ha detto il ds biancorosso. 

TIFOSI. Dunque tutto calcolato, ma gli ultras della Nord non ci stanno: «Hai fatto fatto la storia presidente e te ne diamo atto ma stiamo perdendo la pazienza. Sosteniamolancona rappresenta i tifosi e non è scontato che ai tifosi stia bene questo vostro piano». Dalla stessa parte anche Eros Giardini (C.u.b.a. Clubs uniti biancorossi Ancona) che ha detto chiaramente quello che probabilmente pensano tutti: «Qui c’è un paradosso enorme. Per una vita abbiamo rifondato la società che andava ricostruita dopo le gestioni fallimentari e oggi ci ritroviamo al punto di partenza nonostante una società meravigliosa». «Il problema é che lo zoccolo duro della società si è stufato» ha ribattuto Marcaccio. «E allora non si molla tutto così- tuona Giardini - Lavoriamo, facciamo 10mila abbinamenti e poi adiamo in Comune ad ottenere quello che vogliamo. Ma vi rendete conto di cosa gli state mettendo in mano?», riscuotendo l’approvazione ci quella che ormai si era trasformata nell’agorà del popolo biancorosso. «Marinelli resta con noi» ha urlato qualcuno dalle retrovie. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona 1905, Sosteniamolancona non convince il popolo biancorosso

AnconaToday è in caricamento