Lunedì, 14 Giugno 2021
La partita
Sport

Basket, il 2016 parte con una vittoria della Robur Osimo: vince a Pesaro

Vittoria importante per la Robur Osimo contro il Bramante Pesaro per 57-63, la prima gara dell'anno nuovo che parte bene

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Finalmente! La Robur torna al successo. Dopo un digiuno durato ben cinque turni, i roburini escono dal tunnel e tornano a rivedere un pò di luce. La trasferta in terra pesarese è stata dolce e la vittoria finale per 57-63, comunque non facile, garantisce un pò di serenità ai nostri ragazzi. Nonostante alcune difficoltà come la mancanza di alcuni giocatori, vedasi Armento e Tredici a cui si è aggiunta l'uscita quasi immediata per infortunio di Cardinali, e l'assenza in panchina per motivi personali di coach David Luconi, sostituito da coach Massimo Balercia, che la società intende ringraziare per la disponibilità dimostrata, i roburini hanno sfoderato una prestazione gagliarda contro una squadra che ha venduto cara la pelle ed ha dato del filo da torcere sino alla fine. Dopo un avvio a rilento, che aveva ricordato certi inizi non proprio felici del passato, la Robur è riuscita a recuperare tenendo testa agli avversari, prima di prendere un discreto margine fondamentale nel finale per portarsi a casa i due punti. Due punti preziosi per il morale e la classifica, che devono essere un punto di partenza in questo 2016 ancora tutto da vivere. «Una vittoria decisamente importante - rimarca Matteo Redolf autore di una brillante prova - Sicuramente ci fa bene per il morale e ci permette di metterci alle spalle il periodo negativo dell'ultima parte del 2015. Dall'altra possiamo anche  smuovere un pò la nostra classifica e fare un passetto avanti. Siamo riusciti ad avere la meglio su una compagine molto competitiva, che ha giocato anche sull'agonismo. Ci presentavamo a questo match con delle assenze importanti, come Tredici, Armento e coach Luconi, oltre all'infortunio di Cardinali che ci ha lasciato dopo il primo quarto. Ciò nonostante siamo riusciti a difendere di squadra, chiudendo bene le maglie difensive e concedendo poco ai nostri avversari. In attacco dobbiamo migliorare, perchè abbiamo sbagliato in qualche frangente, tuttavia contro avversari come questi, grintosi e molto fisici, a volte è difficile fare della bella pallacanestro. Comunque l'importante era ottenere i due punti e ci siamo riusciti. Adesso però dobbiamo confermaci. E' estremamente importante ritrovare la continuità per cercare di risalire la china, - conclude Redolf - quindi dobbiamo rimanere concentrati e cercare di trovare una striscia positiva importante». 

BRAMANTE PESARO - ROBUR OSIMO 57-63 (17-11, 13-18, 13-17, 14-17)

BRAMANTE: Sorbini, Ricci 10, Gaggia, Ceccolini 8, Bongiorno 9, Oliva 6, Galdelli, Di Sciullo 12, Amici 4, Rosa 8. All. Nicolini

ROBUR: Breccia, Lupetti 21, Pierucci, Cardellini 6, Cardinali 2, David 5, Rac 3, Tredici, Ferraro 2, Redolf 12, Principi 12. All. Balercia

Arbitri: Paglialunga e Ammendola

G.S. Robur Basket

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, il 2016 parte con una vittoria della Robur Osimo: vince a Pesaro

AnconaToday è in caricamento