Atletica: record regionale per Valentina Natalucci al Meeting Nazionale Indoor

Era nell'aria già nel fine settimana precedente, e si era trattato solo di una questione di centesimi. Dalla prima batteria, però, non sembrava essere la giornata giusta, anche se parliamo sempre di alcuni centesimi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Era nell'aria già nel fine settimana precedente, e si era trattato solo di una questione di centesimi. Dalla prima batteria, però, non sembrava essere la giornata giusta, anche se parliamo sempre di alcuni centesimi. Ma nella finale è arrivato il risultato che ci si aspettava, visto l'attuale momento di forma: 7.59, nuovo record regionale assoluto dei 60 m. piani per Valentina Natalucci, la velocista osimana in forza al Team Atletica Marche, allenata dal tecnico Giorgio Gioacchini.

Il risultato è stato conseguito sabato 1 febbraio, durante il Meeting Nazionale Indoor al Banca Marche Palas di Ancona. E l'importante obiettivo raggiunto sarà stato sicuramente uno stimolo in più per i suoi compagni che nel fine settimana di gare hanno ottenuto buoni risultati, migliorando i propri limiti personali e, in alcuni casi, ottenendo prestazioni che consentono la partecipazione ai prossimi Campionati Italiani di categoria. Sempre sabato pomeriggio, secondo posto per Debora Baldinelli nei 1.000 m.,primati personali per Andrea Fossati Pesaresi e Aldo Strappini nei 60 m. e quinto posto nel salto triplo per Simon Nguimeya Tsopmo. Per lui l'emozione di aver gareggiato con i migliori atleti italiani della specialità: Fabrizio Donato e Daniele Greco, ricordiamo rispettivamente, terzo e quarto posto alle Olimpiadi di Londra 2012. Nella mattina di domenica 2 febbraio, primo posto per Gianluca Re nel lancio del peso allievi con m. 13.75, nuovo personale; quarto Davide Baldinelli nel peso juniores.

Erano in programma anche le staffette 4x200: il Team Atletica Marche ha schierato la staffetta allievi dove era presente l'osimano Simone Sabbatini e la staffetta juniores maschile, per tre quarti osimana (Andrea Beccacece, Manuel Nemo e Enrico Rossi). Entrambe le squadre hanno realizzato un tempo inferiore a quello richiesto per l'accesso agli Italiani. Ma la mattinata era essenzialmente dedicata, come di consueto alle categorie giovanili, con inserite nel programma gare di marcia per tutte le categorie. Buona la partecipazione dei giovani dell'Atletica Osimo, con qualche risultato interessante: nell'alto cadetti Alessandro Niro settimo; nel lungo cadetti Alessandro Niro, Ionut Manolache, Edoardo Manti e Giuseppe Baldinelli; nel lungo cadette Simona Mengani e Ottavia Giorgi; nel lungo ragazzi Roman Lorenzetti (ottavo posto), Simone Romagnoli, Giorgio Ripesi, Riccardo Lunardi, Joan Riccio, Alessandro Cito; nella marcia 2.000 m. ragazzi nono ed undicesimo posto per Luca Campanelli e Osama Attary; nel salto in lungo ragazze quinta Angelica Ghergo, undicesima Giulia Tonti; nella marcia 2.000 m. ragazze sesta Rachele Ghergo, con una buona prestazione che, considerando la provenienza delle altre atlete, la vedrebbe al terzo posto tra le marchigiane. In questa gara anche l'altra ragazza Carolina Giorgi. Nella gara di marcia 5.000 m. uomini al via anche Mario Fiori, fresco vincitore dell'Apollino d'Oro, grazie proprio ad una gara di marcia: per lui un settimo posto totale, ma primo nella sua categoria (SM65). Nel pomeriggio, sempre al Banca Marche Palas, altri risultati importanti: nei 60 m. hs. allievi primato personale per Simone Sabbatini; terzo posto nei 60 hs. uomini per Leonardo Malatini; terzo posto in batteria con primato personale per Silvia Verolo nei 60 hs. donne con il tempo di 9.61, che le consente l'accesso ai Campionati Italiani.

Ma nella giornata di domenica c'è chi ha dovuto gareggiare anche in condizioni non proprio ottimali, all'aperto, nel fango: infatti, sempre ad Ancona, era in programma la 2^ Prova del Campionato di Società Assoluto di Cross, valevole come Campionato Regionale Individuale (con gare di contorno per le categorie SM/SF +35, ragazzi/e e cadetti/e), organizzata dalla SEF Stamura Ancona, presso il Campo di atletica "I. Conti". Per l'Atletica Osimo era in gara il cadetto Denny Sanseverinati, che si è ben difeso piazzandosi al dodicesimo posto; per la T.A.M., nel cross lungo maschile 10 km. ventesimo Roberto Falappa, seguito al trentunesimo posto dall'allenatore ed atleta, Francesco Di Leva; nel cross juniores maschile km. 8, nono Nicholas Sanseverinati, dodicesimo Redon Hamiti, quindicesimo Alessio Tiffi Magi; nel cross allieve km. 4, il piazzamento migliore con Debora Baldinelli al secondo posto, a pochi secondi dalla prima arrivata Azzurra Ilari. Nelle classifiche di Società, la T.A.M. è al terzo posto nel cross juniores maschile ed al quarto posto nel cross allieve.

Nel pomeriggio di mercoledì 5 febbraio altro Meeting Nazionale Indoor ad Ancona: i risultati ufficializzati da pochissimo, hanno visto il miglioramento del primato personale nei 60 m. per Andrea Fossati Pesaresi (7.60), per Cristiano Giuseppetti (7.87) e per Gaetano Schimmenti (7.80): quest'ultimo atleta, anche lui Apollino d'Oro (è stato Campione Italiano nel 2013, sia indoor che outdoor nelle categorie FISDIR) accompagnato dal suo allenatore Andrea Renzi, dimostra comunque di poter competere con ottimi risultati anche al di fuori della specifica categoria. Miglioramento di oltre un secondo per la staffetta 4x200 allievi (1.37.61), rispetto all'uscita di domenica mattina (nel quartetto Simone Sabbatini) e minimo di partecipazione agli Italiani superato per la staffetta 4x200 assoluta donne (1.43.87), con in testa la primatista regionale Valentina Natalucci.

Torna su
AnconaToday è in caricamento