menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le maglie dell'Anconitana 2018 2019

Le maglie dell'Anconitana 2018 2019

L'Anconitana si presenta alla città, via i dubbi: ora c'è fiducia nel futuro

La platea ha applaudito con l’entusiasmo con cui si apre una stagione, quella dell'Anconitana che si è presentata nella sala ex consiglio comunale di Palazzo del Popolo

L’anconitana della stagione 2018/2019 si presenta alla città di Ancona e lo fa sotto braccio dell’amministrazione comunale con cui, lo dicono quasi in coro il Presidente Stefano Marconi e il sindaco Valeria Mancinelli, «quando persone affidabili si incontrano, lavorano bene e costruiscono qualcosa di concreto e serio». Dunque eccola che la società come anche i calciatori si sono presentati oggi pomeriggio all’ex sala consiliare del Comune di Ancona di fronte ad una 50ina di presenti. Non un luogo freschissimo, ma che simboleggia proprio l’unione tra sport e politica. Non a caso la stessa Mancinelli si è anche tolta un sassolino dalla scarpa quando, parlando del futuro del Dorico, ha detto: «Lo dico sopratutto per chi, a maggio, parlava di annunci propagandistici, Bè quegli anni annunci propagandistici ad ottobre diventeranno realtà». 

Il Presidente Marconi ha poi ripercorso le tappe di questo ultimo anno di calco anconetano. «Sappiamo tutti da dove siamo partiti, come siamo arrivati alla fine di questo anno denso di problemi e soddisfazioni. Il 4 settembre 2017 siamo ripartiti con società nuova, con neofiti del calcio, che a volte sono anche meglio dei professionisti. Sono contento della presenza di sponsor come Giampaoli, rientrato perché ha capito che vogliamo costruire qualcosa di solido e abbiamo vinto quello che c’era da vincere: un campionato e una coppa. Abbiamo allacciato collaborazioni con società importanti del territorio, scardinando dubbi e perplessità incancreniti dopo anni di mala gestione. Faccio i complimenti ai collaboratori che hanno portato l’Offagna San Biagio e il Ponterosso in un progetto di crescita per il settore giovanile dell’Anconitana. Altro segno di fiducia. E poi la quadra juniores che parteciperà al campionato regionale, seguita da uno staff tecnico di livello». Quel settore giovanile da sempre acclarato dai tifosi ed dalla piazza come elemento essenziale da cui ripartire. Forse ci siamo. «Stiamo costruendo un settore giovanile valido non solo sotto il profilo tecnico - ha detto il responsabile dell’area tecnica Federico Baldoni - ma anche sotto il profilo valoriale per trasferire loro i giusti valori della società. E’ solo il primo passo». 

Le maglie

Poi il momento più atteso con la presentazione delle maglie della prossima stagione: La prima di colore rosso come da tradizione, la seconda bianca con scritte rosse e all’altezza del ventre l’immagine dello skyline di Ancona, la terza maglia è gialla con scritte rosse a ricordare la bandiera  del municipio con la croce gialla su sfondo rosso. Infine anche una divisa bianca di rappresentanza con una scritta all’altezza della coscia destra: “Ancona città di mare“. Così da non dimenticare da dove viene Ancona. Lo sa bene anche Mister Francesco Nocera che ha chiuso l’incontro con un auspicio importante: «Posso promettere solo l’impegno perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Vincere il campionato non è facile e spero che questa squadra mi somigli e l’augurio è che io possa restare tanti anni ad Ancona come lo sono stato da calciatore». La platea ha applaudito con l’entusiasmo con cui si apre una stagione dove, alla fine, l’obiettivo è uno solo: vincere anche questo campionato per fare un altro salto di categoria. 

SFOGLIA PER GUARDARE LA ROSA E LA SOCIETA’

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento