Sport

L'Ancona 1905 si presenta alla città e giura: «Ce la metteremo tutta»

A metà serata è stato il momento della storia dell'Ancona calcio, con la sua nascita, il tifo, i momenti di gioia, i fallimenti. Tutti ripercorsi con un video proiettato sul maxi schermo e accompagnato dalla inconfondibile voce narrante di Luca Violini

Presentazione Ancona 1905

Mettercela tutta in campo, dimostrare amore per la maglia, avere sempre una mentalità combattiva, rispettare tutta la tifoseria, rappresentare la città. Sono questi gli impegni a cui ieri sera i giocatori dell’Ancona 1905 sono stati chiamati a rispondere in coro: «Sì, lo giuro». Come in una sorta di matrimonio calcistico tra città e giocatori, si è presentata così la giovanissima rosa dell’Ancona 1905, età media 23 anni, in una serata condotta da Tarcisio Pacetti e dalla giornalista sportiva Silvia Trillini e dedicata ai colori biancorossi, che hanno illuminato la suggestiva cornice dell’Arco di Traiano. Tutti valori importanti per i calciatori che fra meno di 10 giorni scenderanno in campo per il campionato di serie C. Ma di obiettivi che vadano oltre il “mettercela tutta” non si è parlato. Lo stesso Mr Cornacchini ha detto: «Una cosa non sbaglieremo mai, cioè la prestazione». Ma le aspettative ci sono. Proprio gli ultras, che da quest’anno torneranno a sostenere gli 11 dorici anche in trasferta, ieri sera hanno colorato la serata e creato tifo da stadio intonando più volte un coro significativo: «Noi vogliamo vincere» (GUARDA IL VIDEO DEL TIFO).

La serata ha preso il via alle ore 19:00 con gli stand gastronomici. Poi, alle 20:30, la manifestazione è entrata nel vivo. Prima hanno parlato le istituzioni come il presidente dell’Autorità Portuale Rodolfo Giampieri e il sindaco Valeria Mancinelli che ha detto: «Una squadra di calcio rappresenta la sua città e può farlo bene o male, sono certa che questa nostra Ancona saprà farlo a dovere». Poi hanno parlato anche il già ex presidente del Coni Marche e oggi membro della Giunta nazionale del Coni Fabio Sturani e l’assessore allo sport Andrea Guidotti, che si complimentato per i lavoro fatto fino ad oggi da Sosteniamolancona. In prima fila anche il sindaco di Falconara Goffredo Brandoni e l’assessore Clemente Rossi: «Spero che Ancona e Falconara possano continuare a collaborare perché queste due città sono un’identità unica e dobbiamo andare avanti insieme».

Poi è stato il momento della storia dell’Ancona calcio, con la sua nascita, il tifo, i momenti di gioia, i fallimenti, gli anni della gloria e quelli più bui. Tutti ripercorsi con un video di quasi un’ora, proiettato sul maxi schermo e accompagnato dalla inconfondibile voce narrante di Luca Violini. Una serata di festa e di sport, capace di riaccendere l’entusiasmo per i colori biancorossi. Ma c’è stato anche un momento, doveroso in una serata così, per omaggiare la memoria di Benito Donnini, detto “Il Vichingo”, tifoso biancorosso scomparso lo scorso agosto all’età di 82 anni. Per lui sono saliti sul palco 3 ultras della Curva Nord insieme al figlio del Vichingo che, senza nascondere l’emozione, ha detto: «Onorerò la memoria di mio padre tramandando quello che lui ha sempre tramandato a me a tutta la famiglia, cioè l’amore questa città e per questa maglia. Abbraccio Ancona a nome mio e di mio padre».

Alla fine il momento più atteso, quello della presentazione dello staff prima e della rosa poi. E così, uno dopo l’altro, sono saliti sul palco: i portieri Gianclaudio Lori, Giuseppe Polizzi, Andrea Fabrizi, i difensori Aurelio Barilaro, Alessandro Didio, Luca Gelonese, Pasquale Di Sabatino, Drame Konate, Marco Mallus (capitano), Lorenzo Paoli, Daniele Pedrelli, Alessandro Radi, i centrocampisti Matteo Adamo, Lorenzo Bambozzi, Daniele Casiraghi, Umberto Cazzola, Zaccaria Hamlili, Matteo Lignani, Luca Parodi, Francesco Salciccia, gli attaccanti Massimo Bussi, Luca Cognini, Giuseppe Maiorano, Davide Montagnoli, Pierantonio Sassano e Tiberio Velocci.

Alla fine il presidente onorario dell'Ancona Fiorello Gramillano ha incentivato i ragazzi, chiedendo loro di tramutare quell'entusiasmo in risultati sportivi e gli ha risposto poco dopo il capitano Mallus che ha detto: «E' bellissimo vedere tutto questo entusismo e daremo sempre massimo per portare in campo la carica che ci date».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Ancona 1905 si presenta alla città e giura: «Ce la metteremo tutta»

AnconaToday è in caricamento