Nova Volley, Jacopo Angeli: «La mia prima da titolare non la dimenticherò»

Con queste parole Jacopo Angeli, schiacciatore, classe ’97, ha commentato la prestazione della Sampress Nova Volley che non è riuscita ad impensierire la Medea Montalbano

LORETO – «Abbiamo fatto il massimo per opporci ad una grande formazione come la Medea ma purtroppo non siamo riusciti metterli mai veramente in difficoltà». Con queste parole Jacopo Angeli, schiacciatore, classe ’97, ha commentato la prestazione della Sampress Nova Volley che non è riuscita ad impensierire la Medea Montalbano nel meritato successo dei maceratesi per 0-3. Per il giovane schiacciatore, loretano doc, c’è stata l’opportunità di partire titolare vedendo premiato il grande lavoro svolto in queste settimane dall’avvio della stagione e favorito anche dalle precarie condizioni fisiche del capitano Paco Nobili.

«Giocare con la maglia della mia città è un sogno - ha detto l’attaccante con la maglia n.9 – e sto vivendo questa stagione facendo del mio meglio per meritare la fiducia della società e dello staff tecnico che credono nelle mie capacità. Dispiace per la sconfitta ma onestamente ci siamo opposti ad un avversario che ha sbagliato pochissimo, con grandi giocatori come Miscio e Casoli che hanno alle spalle tanti anni di serie A». Tra le note più positive il grande afflusso di pubblico che ha preso posto nella tribuna del Palaserenelli. «Per me che ho vissuto gli anni della serie A a Loreto fin da piccolo, è motivo di grande orgoglio vedere quello stesso pubblico fare il tifo per me ed i miei compagni. Perdere in casa fa anche più male per questo motivo ma cercheremo di rifarci già dal prossimo incontro». La Sampress Nova Volley in classifica resta a 6 punti a ridosso della zona salvezza. «Essendo neo promossi dobbiamo dimostrare di meritare di poter rimanere in questa categoria – ha concluso Angeli. Il livello è molto alto ma siamo un bel gruppo che ha voglia di crescere e migliorare. L’impegno non manca di certo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento