Loreto, la Sampress Nova Volley con Foligno non può sbagliare

Avanti due set a zero, vinti dominando, la squadra ha avuto un brusco calo che ha consentito alla Paoloni di rimettere in piedi la partita arrivando al successo

LORETO – La reazione della Sampress Nova Volley è durata lo spazio di due set alla Marpel Arena di Macerata. Avanti due set a zero, vinti dominando, la squadra ha avuto un brusco calo che ha consentito alla Paoloni di rimettere in piedi la partita arrivando al successo. Per il centrale Michele Stoico, «il calo più che tecnico è stato mentale – ha detto – e tutto sommato ci sta perché il nostro roster è composta da tanti ragazzi giovani sia in campo che in panchina. Di certo dobbiamo continuare a lavorare sia perché questi blackout siano sempre meno frequenti e sia che durino meno tempo possibile perché perdere così dopo essere stati avanti 2-0 fa davvero male».

Sotto l’aspetto fisico qualcosa la squadra sta pagando. «Purtroppo io nelle ultime tre settimane mi sono allenato pochissimo per i fastidi ad un ginocchio – ha aggiunto Stoico – ma per il momento occorre gestire il problema e dare il massimo in partita evitando qualche salto in settimana. Domenica arriva Foligno, ultima partita pre-natalizia. Giochiamo in casa e dopo la sconfitta al Palaserenelli con Turi occorre assolutamente ritrovare la via della vittoria per di più di fronte al nostro pubblico. Certo dipende da noi ed anche se come squadra siamo una cosa sola, nel dettaglio occorre che sia i giocatori più esperti che i più giovani diano di più sia in termini di grinta che di qualità».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’avversario in sé non fa la differenza. «Abbiamo battuto Osimo che è primo in classifica e poi abbiamo perso con squadre alla nostra portata. A Macerata c’era l’incognita del derby. Fondamentalmente sono convinto che dipenda da noi più che da chi si trovi dall’altra parte del campo. A Macerata abbiamo dominato per due set poi siamo calati. Non deve più succedere».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento