Pallavolo, la Nef Osimo batte Foligno e fa tre su tre

Tra le fila osimane eccelle la solida performance da 24 punti (58%) di Bruschi coadiuvato dai 17 di Losco e un onnipresente capitan Pesaresi

Non c’è due senza tre. Servono oltre due ore di gioco a una stoica La Nef Osimo per battere in quattro set l’Integra Edotto Foligno e portare a casa l’intero bottino al termine di una gara giocata sul filo dei nervi. Al Palabellini non emerge il bel gioco, lasciando spazio alla caparbietà e alla determinazione dei ragazzi di Masciarelli nel voler strappare con le unghie e con i denti i tre punti e confermarsi ai vertici della classifica. I parziali, soprattutto quelli del primo e del quarto set (32-30 e 33-31) ne sono una significativa testimonianza. Tra le fila osimane eccelle la solida performance da 24 punti (58%) di Bruschi coadiuvato dai 17 di Losco e un onnipresente capitan Pesaresi al centro autore di 5 muri. Colleziona altri tre punti dunque in casa La Nef e a beneficiarne è assolutamente il morale in vista della settimana di lavoro intensa sul piano tecnico che avvicinerà gli osimani alla lunga trasferta di Lucera. In terra pugliese, coach Masciarelli si augura di ritrovare la stessa grinta vista con Foligno con un deciso upgrade sul piano del gioco.

La gara si mette subito in salita per La Nef costretta ad inseguire sotto di tre (9-12). Foligno conserva il vantaggio fino al 21-22, prima che Losco firmi l’aggancio definitivo del 22-22. L’ace di Starace regala il set point agli osimani, ma dall’altra parte della rete risponde con la stessa moneta Martinez autore di una prova superlativa per i suoi, ma non basta. Ai vantaggi è una lotta di nervi vinta 32-30 dalla La Nef grazie ad un errore in palleggio del regista umbro. Il secondo set è un assoluto monologo dei ragazzi di Masciarelli abili ad andare in fuga prima 7-5 poi 16-9. Un gioco da ragazzi chiudere 25-18. E’ questo l’unico set in cui Osimo ha potuto giocare con la testa sgombra, gestendo al meglio le forze in vista dei set successivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel terzo infatti, la partenza lascia ben desiderare. L’errore di Martinez vale il +2 La Nef (10-8) ma il vantaggio viene risucchiato in un amen, complice l’eccessiva foga dei ragazzi di Masciarelli. Gli osimani restano aggrappati fino al 15-15 prima di subire un parziale di 3 a 0 che non riusciranno più a colmare arrendendosi 23-25 al Foligno. Il quarto set è figlio di un match tirato ed equilibrato. Ed è qui che emerge l’incredibile fame di vittoria della La Nef. Si gioca punto a punto, Il misero massimo vantaggio, se così si può definire, lo trova Caporaletti dai nove metri, ma bisogna attendere fino al 21-19. L’errore di Valla al servizio mette su un vassoio d’argento la vittoria ai marchigiani (24-23), ma è il solito Martinez a togliere le castagne dal fuoco e ribaltare poi le sorti sul 25-26. E’ un botta e risposta continuo, l’inerzia prende il sopravvento sulla stanchezza e a spuntarla 33-31 sono gli encomiabili ragazzi del duo Masciarelli-Badino i quali esultano sull’attacco out, ancora una volta di Martinez autore a fine gara di 31 punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento