Lardini Filottrano, buone indicazioni dal Trofeo McDonald’s di Imola

«Le ragazze sono state brave ad adattarsi ad entrambe le squadre che abbiamo incontrato in questo torneo» ha sottolineato il tecnico della Lardini, Filippo Schiavo

Lardini Filottrano

La prima edizione del Trofeo McDonald’s di Imola consegna alla Lardini preziose e positive indicazioni, utili nel percorso di avvicinamento al campionato. Nella finale per il terzo posto, la formazione filottranese cede 3-1 al forte Developres Rzeszów (che ieri aveva superato 3-1 Il Bisonte Firenze, ma che per necessità di rientro ha rinunciato alla finale per l’assegnazione del torneo amichevole), facendo registrare un passo avanti complessivo rispetto alla gara di venerdì sera con Monza, per condizione e intensità. Nel primo test internazionale della sua storia, la Lardini offre una buona prova in attacco (21 punti di Giulia Angelina) e al servizio (10 ace, 3 a testa per Anna Nicoletti e Athina Papafotiou), mostrando buone cose anche a livello difensivo.

Il match con il Resovia (terzo nell’ultimo campionato polacco e già in rampa di lancio per l’imminente stagione) si rivela particolarmente equilibrato, al punto che il quarto set viene “accorciato” ai 15 punti, per consentire alla squadra di Antiga di prendere il volo di ritorno in Polonia. “Le ragazze sono state brave ad adattarsi ad entrambe le squadre che abbiamo incontrato in questo torneo – sottolinea il tecnico della Lardini, Filippo Schiavo –, già oggi l’intesa in campo è cresciuta. In questo momento della stagione non possiamo brillare a livello fisico ed è giusto così, l’importante è che la squadra impari gli automatismi e gli adattamenti alle situazioni non ottimali. Contro il Resovia abbiamo messo in campo le nostre caratteristiche migliori, attacco e battuta, lavorando bene a muro (4 di Giulia Mancini, ndr) contro i loro centimetri. Si sono evidenziale situazioni su cui dobbiamo continuare a lavorare per migliorare, ma ci sono tanti buoni spunti sui quali continuare il percorso di crescita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Malore alla guida in A14, poi l'incidente: 48enne ricoverato in gravi condizioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento