Pallavolo, la Lardini ci prova: ma al PalaTriccoli c'è troppa Scandicci

Filottrano prova a tenerle testa, ma che deve far i conti con l’intensità e la qualità in battuta e attacco delle toscane

Un momento della gara

JESI - Troppa Scandicci per la Lardini. La Savino Del Bene passa di slancio al PalaTriccoli, superando in tre set un Filottrano che prova a tenerle testa, ma che deve far i conti con l’intensità e la qualità in battuta e attacco delle toscane. L’ultimo appuntamento dell’anno si chiude senza il botto, ma quello della Lardini resta un girone di andata sopra le righe, in linea con l’obiettivo salvezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lardini avanti in avvio (3-1), tre punti di Pietrini segnano il sorpasso (3-5) e lanciano uno Scandicci che spinge al servizio e che con la fast di Stevanovic allunga il passo (4-8). Papafotiou si affida a Partenio (primo set con 6 punti e il 75% in attacco), Grant e Nicoletti tengono in linea (8-11) una Lardini che tuttavia continua a soffrire in ricezione e che vede la Savino del Bene prendere il largo (11-17), forte anche di un sostanzioso 53% in attacco. Coach Schiavo cerca il supporto di Bianchini, l’attaccante mancina e il turno al servizio (con ace) di Nicoletti consentono alla Lardini di avvicinarsi (14-18), ma Scandicci resta lontana: Bricio (5 nel set) e Pietrini (4) spingono sull’acceleratore (15-21), la formazione di Mencarelli arriva con Lubian al set-point (15-24). C’è il tempo per il servizio vincente di Papafotiou, Scandicci chiude 25-18. Stevanovic e Bricio danno gas anche in avvio di secondo set (1-4), la Lardini ci mette cuore, l’ace di Nicoletti e l’attacco vincente di Partenio per ricucire immediatamente il gap (4-4). C’è maggior equilibrio, anche perché la formazione di Schiavo riesce a scalfire la ricezione ospite (al 31% nel parziale). Bianchini e Nicoletti in attacco e il muro di Moretto consentono a Filottrano di rimanere incollato (9-9, 12-12) ad una squadra, quella toscana, che ci mette grande intensità e un attacco decisamente sopra le righe (53%). A Slotetjes e all’ace di Pietrini (12-15), la Lardini risponde con l’ottimo impatto della neo entrata Mancini (muro e attacco per il 15-16), è ancora Bricio (7 punti con il 66%) a garantire lo strappo decisivo (17-20), un paio di errori e la fast di Stevanovic garantiscono il 2-0 a Scandicci. Alla ripartenza la Lardini ci riprova (muro di Moretto e 3-1), ma la partita continua a farla la Savino Del Bene, estremamente efficace in attacco (61% nel terzo set, 56% totale) e solida in difesa con Merlo. Pietrini scrive a referto il 4-8, Mancini e il muro di Bianchini riportano sotto la Lardini, ma è un attimo perché Scandicci mette il turbo e vola via (8-15). Bricio (14 punti) e Pietrini (11 punti e titolo di MVP) costruiscono il +8 (11-19), l’ace di Papafotiou riduce il gap (17-23), la chiusura è a firma Lubian.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento