Pallavolo, la Lardini fa sua al tie-break la “maratona” con Chieri

Filottrano, che al PalaBaldinelli di Osimo ha superato 3-2 la Reale Mutua Fenera Chieri nell'ultima giornata di andata della Samsung Volley Cup di serie A1 femminile

L'esultanza durante Lardini-Chieri

La Lardini chiude il 2018 così come l’aveva iniziato, con una vittoria al tie-break tanto sofferta quanto voluta e meritata. La prima volta al quinto set di questa Samsung Volley Cup porta in dote un successo prezioso per la classifica e per il morale di una Lardini che fa suo con carattere lo scontro diretto con la Reale Mutua Fenera Chieri. Il recupero di Cardullo è la novità più rilevante nella Lardini che approccia un match scorbutico. La tensione iniziale produce diversi errori (4 sui primi 8 punti di Chieri), Angelina lancia Chieri (7-10), la Lardini ricuce prima con Vasilantonaki (ace del 10-11) e poi con Tominaga (muro del 13-14). La Reale Mutua si riprende il vantaggio e fissa con Middleborn un +4 (15-19) che alla fine risulta decisivo. Chieri pasticcia su un recupero in bagher di Whitney (17-19), Pisani (6 punti e l’80% in attacco) stampa a muro il nuovo -2 (19-21), ma prima un’invasione e poi l’attacco di Silva avvicinano Chieri al set (21-24). Coach Schiavo gioca la carta Yang al servizio, Angelina attacca fuori (23-24), Middleborn non sbaglia (23-25). Pisani ha il braccio caldo (2-1), la Lardini riparte di slancio, sfruttando la pipe di Vasilantonaki e l’attacco di Di Iulio (6-2). Il divario cresce sul muro di Pisani (11-6), Chieri cambia regìa con Scacchetti per De Lellis e torna sotto, respinto dal muro e dall’ace di Vasilantonaki (14-9). Di Iulio fa buona guardia a rete (16-10), Akrari stoppa la fuga filottranese (17-13), Garzaro rimette in moto una Lardini che affonda i colpi con Vasilantonaki (20-15). Akrari (7 punti nel set) si fa notare anche a muro (23-20), la palombella di Di Iulio è chirurgica (24-20) e dopo l’attacco di Silva e un errore in attacco è Vasilantonaki (6 punti) a fissare l’1-1 sul tabellone. La Reale Mutua costringe la Lardini a rincorrere in avvio di terza frazione: Middleborn e Angelina spingono Chieri sul 5-8 e dopo il tocco intelligente di Tominaga (9-10) è Akrari a garantire il nuovo +3 ad una Fenera (9-12) che nel frattempo ha mandato in campo Dapic per Silva. Cogliandro entra in battuta e il suo ace e… mezzo riporta Filottrano in parità (13-13), il primo tempo di Garzaro (15-15) dà il via al break della Lardini e all’autentico show di Vasilantonaki: la schiacciatrice greca stampa due muri e non sbaglia un colpo in attacco, lanciando la Lardini sul 21-15. Angelina interrompe il break (7-0) filottranese, ma Di Iulio non fa cadere nulla sul campo di casa e Vasilantonaki arricchisce un set da 10 punti e 80% in attacco. Il fallo di piede sul servizio di Angelina manda in archivio il 2-1 di una Lardini che alla ripartenza ricomincia da Vasilantonaki (ace del 5-2). Perinelli e un errore in attacco consentono alla Fenera di impattare a quota 7, Filottrano prova a riallungare con il muro di Whitney (11-9), ma è ancora Perinelli a mettere la freccia (14-15). Garzaro firma il controsorpasso, Vasilantonaki il doppio vantaggio (17-15), ma la Lardini deve fare i conti con il break di 6-1 con cui Chieri (che nel set sale al 51% in attacco) ribalta tutto (18-21). Whitney alza il muro (21-22), ma sono due attacchi di Perinelli a decidere il set e allungare il match al tie-break. La Lardini interpreta alla perfezione la sua prima volta stagionale al quinto set, scattando sull’ace di Pisani (4-2) e dopo il pari di Aliyeva (4-4) piazzando un break di 5-0 aperto e chiuso da una immensa Di Iulio. Akrari e Angelina provano a reggere l’urto (10-7), ma l’Mvp Sì Con Te Vasilantonaki respinge il rientro piemontese (11-7), Chieri pasticcia (13-7), Pisani regala il match point (14-8) e Whitney lo trasforma in un successo preziosissimo.

I tabellini 

LARDINI FILOTTRANO – REALE MUTUA FENERA CHIERI 3-2
LARDINI FILOTTRANO: Tominaga 3, Whitney 18, Garzaro 6, Pisani 13, Di Iulio 11, Vasilantonaki 24, Cardullo (L); Yang, Cogliandro 1, Baggi. N.e.: Schwan, Rumori. All. Schiavo - Rocca.
REALE MUTUA FENERA CHIERI: De Lellis 3, Silva 13, Middleborn 9, Akrari 15, Perinelli 7, Angelina 14, Bresciani (L); Dapic 1, Caforio, Scacchetti, Aliyeva 7, Tonello, N.e.: Barysevic. All. Secchi - Sinibaldi.
ARBITRI: Zingaro - Gasparro.
PARZIALI: 23-25 (32’), 25-22 (29’), 25-18 (24’), 22-25 (27’), 15-9 (17’).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NOTE: spettatori 1.200 circa. Lardini: battute sbagliate 12, battute vincenti 6, muri 9, ricezione positiva 60% (42% perfetta), attacco 46%. Chieri: b.s. 16, b.v. 1, mu. 5, ric. pos. 57% (23%), att. 40%. MVP: Anthi Vasilantonaki.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento