La Lardini si prepara al derby scudetto: «Contro Pesaro come una finale»

«E' una partita decisiva - ammette l'allenatore della Lardini, Massimo Bellano - come in fondo era prevedibile fin da quando venne pubblicato il calendario»

Come una finale, perché la sfida che domenica attende la Lardini al PalaBaldinelli (ore 17:00, arbitri: Fabio Bassan e Maurina Sessolo) con la myCicero Pesaro porta con sé l’adrenalina, l’attesa, l’aspettativa del grande evento.

Come una finale, se nel penultimo atto della Samsung Gear Volley Cup di A2 si confrontano prima e seconda della graduatoria e in palio c’è la promozione in massima serie. Per conquistarla alla formazione filottranese serve una vittoria. «E’ una partita decisiva – ammette l’allenatore della Lardini, Massimo Bellano – come in fondo era prevedibile fin da quando venne pubblicato il calendario. Allora per noi era francamente una speranza visto che non partivamo favoriti, arrivarci con quattro punti di vantaggio era altrettanto auspicabile. E’ un vantaggio importante che ci permette di essere padroni del nostro destino. Ci siamo guadagnati la possibilità di arrivare fino alla fine del campionato senza dover guardare quello che accade sugli altri campi, ma non possiamo stare tanto a crogiolarci sulle eventualità: sappiamo di dover conquistare i due punti che mancano per arrivare al traguardo e dobbiamo solo pensare a fare in campo quello che abbiamo dimostrato di essere in grado di fare, essere all’altezza e giocarcela».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con testa, cuore e talento. «Per partite di questo livello serve un mix tra preparazione tattica e capacità di arrivare fisicamente nelle condizioni migliori. Gestire la parte emozionale credo sia una cosa che sia noi che Pesaro facciamo dall’inizio dell’anno». Lardini e myCicero arrivano al confronto del PalaBaldinelli senza segreti, dopo essersi affrontate più volte in stagione. «A questo punto non hai più tante cose da tenere nascoste nei confronti di ogni altra squadra del campionato. Ciò che conta è quello che metti in campo e la qualità con cui lo fai. Sappiamo di giocare contro una squadra fortissima, sappiamo anche che vogliamo arrivare a questa promozione e farlo domenica. Il pubblico? Per una partita così importante tra le due migliori squadre del campionato non serve chissà quale spot. Noi possiamo solo appellarci a quello che dobbiamo fare in campo, a quello che sappiamo fare e che abbiamo fatto per tutto l’anno. Vogliamo vincere la partita e basta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento