Mercoledì, 19 Maggio 2021
Sport

Casalmaggiore è troppo forte, la Lardini cade a Cremona contro la capolista

La Pomì Casalmaggiore cala il poker e resta in vetta al campionato, Filottrano incassa la prima battuta d’arresto senza set vinti

CREMONA - La Lardini esce sconfitta in tre set dal PalaRadi di Cremona. La Pomì Casalmaggiore cala il poker e resta in vetta al campionato, Filottrano incassa la prima battuta d’arresto senza set vinti. Kakolewska e Carcaces aprono un match (4-0) che inizia in salita (7-2) per una Lardini che tuttavia fa in fretta a risalire la china, sfruttando il servizio di Vasilantonaki (7-4) e il muro Garzaro (8-6). Kakolewska controlla bene la rete (13-9), Pisani fa altrettanto sul campo della Lardini (13-11), ma la Pomì torna ad allungare con Carcaces (71% nel set) e con l’ace di Rahimova (19-12). Come in avvio Filottrano ha la forza per rifarsi sotto: Whitney e Garzaro alzano il muro (20-15), Di Iulio e Vasilantonaki accompagnano Filottrano fino al -2 (23-21), ma sono due errori a consegnare l’1-0 a Casalmaggiore. La Pomì sprinta anche in avvio di secondo parziale (5-2), Bosetti è protagonista sia in attacco che in battuta (13-6), coach Chiappini è costretto a fermare il gioco. Dal time out rientra una Lardini che si appoggia su Whitney e Di Iulio per rimettersi in carreggiata, il muro di Garzaro la riporta a -3 (14-11). Casalmaggiore, che attacca al 46%, ricrea subito un buon margine, capitalizzando anche l’ace di Mio Bertolo (19-12). Vasilantonaki prova a rilanciare (20-15), ma Rahimova mette il sigillo sul 2-0. L’inizio del terzo parziale stavolta è nel segno di Filottrano: Whitney e Di Iulio spingono sull’acceleratore (1-4), Cogliandro (partita nello starting six) piazza il muro del 2-6. Sull’attacco di Whitney la Lardini tiene il vantaggio fino al 6-9, prima di subire il ritorno di una Pomì agevolata anche dai diversi errori filottranesi. Casalmaggiore si spinge in là (18-14), Vasilantonaki e Di Iulio riportano sotto (21-19) una Lardini che però deve fare i conti con Bosetti, che prima mura il 23-19 e poi chiude il match.

POMI’ CASALMAGGIORE – LARDINI FILOTTRANO 3-0

POMI’ CASALMAGGIORE: Radenkovic 2, Rahimova 14, Mio Bertolo 5, Kakolewska 7, Bosetti 8, Carcaces 10, Spirito (L); Lussana, Cuttino. N.e.: Marcon, Gray, Arrighetti, Pincerato. All. Gaspari.

LARDINI FILOTTRANO: Tominaga, Whitney 14, Garzaro 4, Pisani 5, Vasilantonaki 11, Di Iulio 5, Cardullo (L); Cogliandro 3. N.e.: Schwan, Yang, Baggi, Rumori. All. Chiappini - Schiavo.

ARBITRI: Curto - Zanussi.

PARZIALI: 25-21 (26’), 25-19 (23’), 25-22 (25’).

NOTE: spettatori 1.800 circa. Casalmaggiore: battute sbagliate 11, battute vincenti 3, muri 7, ricezione positiva 57% (31% perfetta), attacco 45%. Lardini: b.s. 9, b.v. 1, mu. 6, ric. pos. 57% (19%), att. 35%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalmaggiore è troppo forte, la Lardini cade a Cremona contro la capolista

AnconaToday è in caricamento