menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lardini Rovigo - Credit Studio 135

Lardini Rovigo - Credit Studio 135

Pallavolo, la Lardini Filottrano batte Rovigo 3 set a 2

Vittoria in carta carbone. La Lardini concede il bis e lo fa con le stesse identiche modalità di otto giorni fa a Milano: avanti due set, si fa raggiungere, ma ritrova furore ed energia nel tie-break

Vittoria in carta carbone. La Lardini concede il bis e lo fa con le stesse identiche modalità di otto giorni fa a Milano: avanti due set, si fa raggiungere, ma ritrova furore ed energia nel tie-break. La Beng Rovigo (priva di Musti De Gennaro) esce a testa alta dopo un avvio reso complicato da una Lardini che sa esaltarsi e far divertire il rumoroso e caloroso pubblico del PalaBaldinelli, compresi i bimbi dell’associazione A.Ma.Down di Porto Potenza Picena protagonisti all’ingresso delle squadre in campo. E’ una Lardini subito brillante, capace di mette sotto pressione Rovigo con il servizio (ace di Argentati per il 4-1). Guatelli e Lotti ricuciono immediatamente lo strappo in un avvio di match estremamente equilibrato in cui sono fondamentali i punti di Cavestro per rispondere alla Beng. Tre attacchi consecutivi di Karic lanciano Filottrano (16-13), ma è tutto l’attacco della Lardini a funzionare al meglio (53% nel set). Le rosanero aprono il gas: il muro di Stincone ed il pallonetto di Villani (83% di efficacia offensiva) le spingono sul +5 (19-14), la rete è ben protetta da Argentati e Karic (24-18). Manfredini e Guatelli annullano tre set-point, il mani fuori di Karic fissa sul tabellone l’1-0. La Lardini riparte dalla schiacciatrice serba (6 punti nel primo set) e dal muro di Stincone (5-2), ma è sul turno al servizio di Martinelli (ace dell’8-3) che Filottrano prende il largo, vantaggio che tocca il +6 sul diagonale di Villani (12-6). L’abnegazione della Lardini è nella difesa ad una mano di Karic che beffa la difesa della Beng (14-8), che comunque ha grandi qualità offensive: Lotti e soprattutto Manfredini (9 punti nel secondo set con il 69% in attacco) di certo non le nascondono (16-14). Filottrano trova risorse importanti al centro con Argentati (19-15) e Martinelli (20-17), la rincorsa di Rovigo la porta sul -1 con il muro di Pincerato (21-20). Lardini in apnea, l’artiglieria pesante le ridà ossigeno: Villani e Cavestro procurano tre set-point, il secondo è quello buono per Villani e per il 2-0.

La storia cambia completamente in un terzo parziale subito segnato dal 5-0 di Rovigo sul turno in battuta di Pincerato. La Lardini fatica a rimanere a contatto con una Beng che allunga il passo (2-10). Salita irta e faticosa, ma Filottrano comunque ci prova con Carloni e Karic prima (6-13) e con Cavestro poi (9-16). Il divario è però decisamente troppo ampio, specie se dall’altra parte della rete c’è un Rovigo che attacca con il 52%. Le ospiti arrivano al +10 (11-21) e chiudono con Brusegan. Il muro della centrale di Flisi apre la quarta frazione, ma la Lardini è reattiva (4-2). Martinelli per due volte sbarra la strada a muro (6-5), la Beng continua a tenere sotto pressione la ricezione di casa (ace Pincerato) e con Brusegan si tiene lontana nel punteggio (7-11). Filottrano va a strappi (10-11), ma le venete approfittano di ogni sbavatura (10-15). Sul turno al servizio di Karic la Lardini prova a riportarsi sotto (15-18), Rovigo la respinge complici due invasioni di fila e l’ace di Guatelli (15-22). La Beng non fatica ad arrivare al tie-break: l’inerzia del match sembra sua, la Lardini però si riaccende d’incanto con Argentati gran protagonista in avvio di quinta frazione e Feliziani che dà sfoggio di doti soprannaturali (4-1). Rovigo comunque è lì (6-6), mentre Filottrano deve fare a meno di Stincone per una pallonata in pieno volto. Carloni ne raccoglie il testimone e trova supporto in Martinelli: le mani della centrale romana si ergono sopra la rete, Carloni la imita a muro (10-6). La fast di Martinelli lancia (12-7) una Lardini che mette insieme cinque match-point (14-9) grazie all’errore di Lotti ed al successivo rosso per proteste, sembra fatta ma non è così. Guatelli e Manfredini mettono i brividi alle rosanero (14-13), la sciabolata di Villani spazza via ogni preoccupazione.
 
LARDINI FILOTTRANO – BENG ROVIGO 3-2
PARZIALI: 25-21, 25-22, 15-25, 16-25, 15-13

LARDINI FILOTTRANO: Stincone 3, Cavestro 12, Martinelli 13, Argentati 11, Karic 15, Villani 15, Feliziani (L), Baroli, Malavolta, Carloni. N.e.: Corazza, Rita. All. Paniconi.
BENG ROVIGO: Pincerato 8, Manfredini 28, Lisandri 4, Brusegan 13, Lotti 16, Guatelli 12, Zardo (L); Norgini. N.e.: M’Bra, Crepaldi, Coan, Bombardi. All. Flisi.
ARBITRI: Rolla e Somansino.
NOTE: Durata set: 24', 27’, 21’, 26’, 19’; tot: 117'. Filottrano: battute sbagliate 9, battute vincenti 2, muri 11, ricezione positiva 54%; Rovigo: b.s. 10, b.v. 7, mu. 6, ric. pos. 58%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento