Sampress Nova Volley, coach Giannini: «Ripartiti? Praticamente mai fermati»

Lo stop per il Coronavirus ha fermato il campionato e rinviato la trasferta di Terni (si giocherà il 16 maggio) che seguiva l’impegno in casa con Paglieta

LORETO – Giocare ogni 15 giorni sicuramente non sta aiutando la Sampress Nova Volley a trovare il ritmo giusto ma per coach Giannini le priorità in questo momento sono altre. Lo stop per il Coronavirus ha fermato il campionato e rinviato la trasferta di Terni (si giocherà il 16 maggio) che seguiva l’impegno in casa con Paglieta. «Come gestori di impianti sportivi nei quali ogni giorno fanno attività oltre un centinaio di ragazzi ho condiviso la decisione della società di adottare rigidamente le disposizioni che ci sono state imposte pur non fermando, se non un giorno, l’attività». Genitori fuori dall’impianto ad attendere la conclusione dell’allenamento, amichevoli a porte chiuse, riunioni azzerate. Ecco come la Nova Volley ha provato a difendersi dal Coronavirus. Nel weekend però si gioca.

«Venerdì la prima squadra a scendere in campo sarà la 1’ Divisione maschile - ricorda il tecnico - allenata da Michele Gironella. Sabato le nostre serie D maschili e femminili saranno in campo regolarmente e domenica alle 17 tocca alla Sampress Nova Volley per la serie B maschile. Al Palaserenelli arriverà la corazzata M2G Group Bari, capolista in coabitazione con Pineto che deve ancora riposare. Gli ospiti metteranno sul campo, oltre ai 13 punti in più in classifica di Nobili e compagni, una striscia positiva di 6 vittorie consecutiva con 17 punti ottenuti su 18 disponibili, l’argento olimpico ad Atene 2004 di Matej Cernic e lo scudetto a Piacenza di Michele Grassano, senza dimenticare Di Florio e tutti gli altri. Coach Giannini però, come al solito, non parte battuto. Se guardassimo ai nomi e alla classifica sembreremmo spacciati invece io ritengo che dobbiamo giocarcela e goderci la possibilità che i nostri giovani, alcuni al primo campionato in B, vivano intensamente ma senza pressioni la possibilità di confrontarsi con giocatori che hanno visto in tv qualche anno fa. La classifica è tranquilla e non ci sono assilli. Grazie alla continuità di risultati siamo fuori dalla bagarre salvezza e possiamo concentrarci sull’approccio alla gara e sulla prestazione»

Vale per domenica contro Bari e varrà anche il sabato successivo a Osimo col derby alle 17.30 in trasferta. «In queste due settimane ci siamo allenati molto e venerdì scorso abbiamo giocato un buonissimo test contro Foligno. La partita è un’altra cosa ma sono convinto che stiamo facendo quanto necessario per fare bene. Secondo il tecnico di Porto Potenza Picena però la sua squadra non deve fare un errore in particolare: Se avessimo un’altra partenza mentalmente e agonisticamente lenta come accaduto con Paglieta penso che la partita finirebbe in un’ora. Noi dobbiamo giocare ogni pallone mettendo in pratica quello che stiamo preparando, mettendoci la testa e il cuore. Punto. Il resto verrà da sé».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento