rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Sport

Pallanuoto A2 maschile, contro la Vis Nova non basta una stoica Barbato Design: finisce 8-7

il punteggio non dice nulla sulla grandissima prestazione della Barbato Design, capace di tenere sotto scacco i romani per tre tempi e mezzo

ANCONA - Vince 8-7 la capolista Roma Vis Nova, ma il punteggio non dice nulla sulla grandissima prestazione della Barbato Design, capace di tenere sotto scacco i romani per tre tempi e mezzo. Il primo vantaggio della partita, infatti, i ragazzi di Calcaterra lo raggiungono solo nella seconda metà del quarto parziale, perché la Vela Ancona comincia benissimo la gara (3-0) e la prosegue altrettanto bene, realizzando poco ma creando un baluardo quaasi insuperabile in difesa, grazie alle numerose parate di Giorgio Firmani, davvero protagonista del pomeriggio al Passetto, e grazie a un'eccellente difesa di squadra. Peccato le numerose occasioni sprecate in attacco nel terzo tempo, poi nel quarto con le squadre allungate la Roma Vis Nova si ricorda di essere la capolista del campionato e mette a frutto le numerose frecce al suo arco, con sorpasso e vittoria. La Vela, tra l'altro, dopo un tempo perde il serbomontenegrino Latinovic per una probabile lussazione alla spalla sinistra che lo costringe alle cure in ospedale. Una grave perdita, per la squadra di coach Igor Pace, anche in proiezione dei prossimi incontri.

Grande Vela nel primo tempo che passa a condurre 3-0 con le reti di Sabatini in superiorità, di Diego Bartolucci e di Pantaloni su tiro di rigore, il primo gol romano giunge nell'ultimo minuto con Russo in superiorità, per il 3-1 del primo intervallo. Nel secondo tempo non cambia il refrain, la Roma Vis Nova accorcia con Ciotti, la Barbato va a segno con Diego Bartolucci in superiorità, nell'ultimo minuto il gol di Ferrante in superiorità per il 4-3 al cambio di campo. La Vela c'è, anche senza Latinovic, compatta, concentrata, mentre la Roma Vis Nova continua a sbagliare molte scelte: i romani impattano sul 4-4 con De Vecchis in superiorità nel terzo tempo, poi la Vela fugge di nuovo con le reti di Tommaso Milletti in superiorità e con Pantaloni, Ciotti in superiorità sempre nell'ultimo minuto riporta la squadra di Calcaterra sul 6-5 dell'ultimo intervallo. Nel quarto parziale la Roma Vis Nova pareggia con Narciso e passa in vantaggio con Poli, la Vela ha ancora la forza di riacciuffare il pari in superiorità con Mattia Milletti, ma i romani con il quarto gol nell'ultimo minuto - come nei tempi precedenti - realizzato da Ciotti in superiorità numerica intascano il definitivo 7-8 che lascia tanto amaro in bocca agli anconetani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto A2 maschile, contro la Vis Nova non basta una stoica Barbato Design: finisce 8-7

AnconaToday è in caricamento