menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elena Altamura

Elena Altamura

Pallanuoto A1 femminile, Storm Vela: Elena Altamura carica la squadra

Altamura in vista del match contro la Rari Nantes Florentia «Un avversario che conosciamo molto bene, ci abbiamo giocato spesso e sappiamo che di questo girone è l'unico che si può definire al nostro livello»

ANCONA - Sabato pomeriggio alle 16 la Storm Vela Ancona affronterà in casa, alla piscina del Passetto, la Rari Nantes Florentia per il terzo turno di andata del massimo campionato femminile. Doriche e gigliate entrambe sconfitte nei primi due turni, dalle altre due squadre del girone, le "corazzate" L'Ekipe Orizzonte Catania e Lifebrain Sis Roma, due tra le più convinte e attrezzate candidate allo scudetto.

Contro Firenze le anconetane hanno perso sempre, ma di poco: due volte lo scorso anno, una volta in questo abbrivio di stagione, in Coppa Italia, battute di due gol dopo essere state anche in vantaggio e, comunque, all'altezza delle avversarie sino in fondo. Ecco perché le ragazze di coach Milko Pace puntano a ragione a conquistare la prima vittoria della stagione. Lo spiega Elena Altamura, reduce dal ritiro azzurro in preparazione al torneo preolimpico di gennaio: «Un avversario che conosciamo molto bene - dice l'attaccante anconetana -, ci abbiamo giocato spesso e sappiamo che di questo girone è l'unico che si può definire al nostro livello. Una buona squadra, con un ottimo portiere, che incontro ai raduni della nazionale, ma anche altre giocatrici molto brave, tra cui la Nencha, la Giachi, la Francini, la Cordovani, giocatrici che conosciamo tutte bene. L'importante sarà mantenere la concentrazione sino alla fine, gli ultimi minuti ci sono stati spesso fatali, in altre circostanze. Possiamo farcela». Per vincere alla Storm Vela servirà una partita perfetta: «Non dovremo, però, commettere i soli errori - conclude Elena Altamura -, non dovremo mai distrarci, perché quando ci capita poi finisce che prendiamo diversi gol di fila. E poi dovremo fare attenzione a gestire i momenti di fatica, che sono quelli in cui si annebbiano le idee e in cui perdiamo lucidità. Personalmente sono molto stimolata da questo confronto, così come dal percorso che ho intrapreso con la nazionale, che mi permette di migliorare ancora, prendendo esempio da ragazze molto più esperte di me». La partita di sabato al Passetto sarà a porte chiuse, ma trasmessa in diretta streaming dalle 16 sulla pagina Facebook della Vela Nuoto Ancona.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento