Pallanuoto, finale playoff A2: la Cosma Vela batte Verona

Per andare in A1 alle anconetane di Milko Pace servirà vincere gara2 in programma domenica prossima a Verona, o in alternativa la bella

Elena Altamura (Cosma Vela Ancona) al tiro contro il Css Verona

Ancona – Con una partita praticamente perfetta in difesa la Cosma Vela si aggiudica gara1 di finale playoff superando alla piscina del Passetto il Css Verona per 6-2. E' metà serie A1 in tasca, a conti fatti: alle anconetane di Milko Pace servirà vincere gara2 in programma domenica prossima a Verona, o in alternativa la bella che si giocherebbe ancora al Passetto giovedì 28 giugno.

E' alla metà dell'opera, dunque, la Cosma Vela, che con una bella prestazione, in una piscina gremita di spettatori su tre lati, ma anche sul “balcone” di via Thaon de Revel, seguita, sostenuta e incitata a gran voce durante tutta la sfida, centra il primo successo di finale allungando a undici la striscia di successi consecutivi. La Cosma Vela mette subito in chiaro le sue intenzioni andando due volte a segno nella prima frazione di gioco con la Ciampichetti prima e con la Altamura poi e portandosi al primo intervallo sul 2-0 in proprio favore. Nel secondo parziale il Css Verona accorcia quasi subito con un lob della Braga, ma la Cosma Vela tiene benissimo in difesa e allunga ancora, aggiudicandosi anche il secondo tempo con i due gol della Quattrini, uno quasi sulla sirena. Le “cosmiche” arrivano dunque al cambio di campo di metà gara sul 4-1, nel terzo tempo il Css Verona accorcia sul 4-2 con la Bosello, la Cosma Vela mantiene le distanze andando a bersaglio con la De Matteis in superiorità numerica (5-2) e nel quarto e ultimo periodo è ancora la De Matteis, ancora in situazione di superiorità numerica, a trovare lo spiraglio per mettere in ghiaccio punteggio e partita. “Abbiamo vinto, il risultato era quello che contava, siamo molto contenti e soddisfatti e siamo a una sola vittoria dalla serie A1 – commenta a fine gara Milko Pace -. Abbiamo fatto un'ottima partenza, due tempi molto buoni come intensità e come azioni di gioco ma non siamo stati sempre capaci di buttarla dentro, forse la palla pesava un po'. Poi un terzo tempo molto equilibrato, entrambe le squadre avevano paura di sbagliare, poi abbiamo tenuto duro e devo fare i complimenti alle ragazze. Ma sicuramente a Verona troveremo un'altra squadra e sarà una partita molto diversa, con difficoltà enormi per portare a casa il risultato. L'obiettivo è vicino ma dovremo fare la massima attenzione e lavorare concentrati tutta la settimana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento