Sport

Pallanuoto A2 maschile, ad Imperia altro ko per la Barbato Design Vela

«Un risultato piuttosto bugiardo – ha commentato a caldo il tecnico di parte anconetana, Igor Pace – nel senso che è troppo pesante per come sono andate le cose»

IMPERIA – Niente da fare per la Barbato Design Vela Ancona che è costretta a inchinarsi alla capolista Imperia, che vince per 9-4. Bene per tre tempi la squadra di Igor Pace, poi nel finale i liguri prendono il largo. L'Imperia nel primo tempo chiarisce subito le sue intenzioni con i gol di Corio, Somà e dell'anconetano di parte ligure Cesini. Nel secondo tempo, però, la Barbato Design Vela dice la sua, accorciando prima con il triestino adottato da Ancona, Spadoni, e quindi su rigore con Pantaloni. Somà in superiorità riporta però a +2 l'Imperia che gira al cambio di campo sul 4-2 in proprio favore. Grande equilibrio nel terzo tempo, l'Imperia prova la fuga con le reti di Novara e Mensi, la Vela risponde con Delle Monache e Pieroni. Si arriva così all'ultimo parziale di gioco, in cui prima Rocchi G. in superiorità, quindi Somà su rigore e infine Rocchi F. fissano il risultato sul definitivo 9-4. “Un risultato piuttosto bugiardo – commenta a caldo il tecnico di parte anconetana, Igor Pace – nel senso che è troppo pesante per come sono andate le cose. Abbiamo avuto occasioni importanti anche sul 6-4 e ogni volta che abbiamo sbagliato i nostri avversari ci hanno punito. Per noi una buona gara, non nel risultato ma nella prestazione, contro una squadra forte, molto forte soprattutto in difesa. Mi dispiace per le due espulsioni definitive per proteste che abbiamo subito nel quarto tempo, sanzioni forse eccessive in una gara in cui non ci sono mai state polemiche e che comunque è stata arbitrata bene”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallanuoto A2 maschile, ad Imperia altro ko per la Barbato Design Vela

AnconaToday è in caricamento