menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pallanuoto A2 maschile, la Barbato Design Vela Ancona vince anche a Genova

Per i dorici di Igor Pace è davvero un ottimo momento, il miglior modo per festeggiare il Natale e sfruttare la pausa natalizia, un mese in cui il campionato si fermerà

Ancora un successo per la scatenata Barbato Design Vela Ancona che nel quarto turno di campionato va a cogliere la terza vittoria consecutiva a Genova, contro la Crocera Stadium. Per i dorici di Igor Pace è davvero un ottimo momento, il miglior modo per festeggiare il Natale e sfruttare la pausa natalizia, un mese in cui il campionato si fermerà e in cui gli anconetani potranno godersi una bellissima posizione in classifica dopo aver superato, nell'ordine, Padova fuori casa, Bologna al Passetto e Crocera a Genova, tre formazioni che lo scorso anno alla fine della stagione regolare sono giunte davanti alla Vela. A Genova gli anconetani partono fortissimo e piazzano subito un break che alla fine sarà decisivo, uno 0-3 firmato da Sabatini in superiorità, Lisica e Cardoni, che diventa 0-4 (massimo vantaggio) a inizio secondo tempo con Pantaloni. Poi la Crocera Stadium prova a rientrare in partita con Giordano, e dopo la rete di Ciattaglia (1-5), con le due realizzate da Manzone. Si arriva così al cambio di campo sul 3-5, dopo di che Manzone in superiorità porta nuovamente sotto i genovesi (4-5), ma la Vela c'è e piazza nuovamente un break, uno 0-3 che la porta sul 4-8, ancora sul +4, grazie ai gol che mettono a segno Pieroni (doppietta) e Cardoni. Ultimo tempo di marca ligure, Chirico accorcia, Pantaloni riporta sul +4 gli anconetani, quindi Pedrini e Fucheris L. rendono meno amaro il boccone per la squadra di Campanini.

“Siamo partiti forte – commenta il tecnico Igor Pace -, soprattutto dal punto di vista difensivo. In attacco abbiamo sbagliato poco, loro hanno molta qualità, anche se stanno attraversando un brutto momento, e appena abbiamo abbassato l'intensità ci hanno fatto male. Poi nel terzo tempo siamo tornati di nuovo sul +4, abbiamo avuto qualche occasione per staccarli ulteriormente, potevamo chiudere la partita, invece abbiamo dovuto soffrire sino in fondo. Ma una buona prova di tutta la squadra”. Una Vela incontenibile? “Dobbiamo guardare al nostro campionato – conclude Igor Pace -, e cercare di arrivare bene, mantenere questa intensità, fare più punti possibili e salvarci al più presto. Ci alleniamo tanto anche per questo, per mantenere questo standard, soprattutto a livello di compattezza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento