Pallanuoto A2 maschile, la Barbato Design Ancona si arrende a Sori

Una prova tra luci e ombre, quella degli anconetani che, in una gara in cui le percentuali di superiorità si equivalgono, pagano ancora care, come una settimana fa, le disattenzioni della difesa

SORI - Seconda sconfitta consecutiva per la Barbato Design Vela Ancona, che dopo il ko interno con il Crocera Stadium cade anche a Sori. Un buon primo tempo, poi sul 4-2 in proprio favore un black out che permette al Sori di piazzare un break lungo quasi due tempi (6-1) con cui si porta sull'8-5. Quindi nell'ultimo tempo anconetani a rincorrere fino all'8-7 senza riuscire a piazzare il gol dell'aggancio. Una prova tra luci e ombre, quella degli anconetani che, in una gara in cui le percentuali di superiorità si equivalgono, pagano ancora care, come una settimana fa, le disattenzioni della difesa che spianano la strada agli avversari.

«Abbiamo cominciato benino, ma senza mantenere i nostri ritmi abituali - spiega il capitano dorico, Gabriele Simo, a fine partita –, ci siamo un po' adattati all'avversario e nei primi due tempi non abbiamo buttato dentro la palla quando serviva. In difesa è mancata un po' di coesione, abbiamo subito il loro gioco e nel finale siamo riusciti a tornare in partita quando gli avversari hanno cominciato a controllare la gara. Dall'8-5 siamo arrivati fino all'8-7 e abbiamo mancato anche l'occasione per pareggiare. Peccato. Comunque il Sori ha giocato una buona partita, diamogli il merito che ha. Noi dobbiamo tornare al più presto a voler dimostrare il nostro valore e la nostra coesione di squadra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento