Pallanuoto A1 femminile, preliminari di Coppa Italia: la Vela Ancona è fuori

La pescarese Colletta, arrivata ad Ancona da pochi giorni, dà sicurezza in difesa, mentre in attacco ci pensano Altamura e Quattrini a realizzare la maggior parte dei gol

Elena Altamura al tiro contro la Florentia lo scorso anno alla piscina del Passetto di Ancona

Si conclude senza risultati positivi ma con tanta esperienza, e soprattutto con la gioia del ritorno alle partite ufficiali, la fase preliminare di Coppa Italia per la Cosma Vela Ancona. Nel girone B di Ostia insieme a Lifebrain Sis Roma, L'Ekipe Orizzonte Catania e a Rari Nantes Florentia, le doriche di Milko Pace rimediano due sconfitte dal punteggio severo contro le corazzate Lifebrain Sis (7-24) e L'Ekipe Orizzonte (6-23), poi nel pomeriggio odierno lottano sino in fondo contro la Florentia, match in equilibrio alla fine del terzo tempo, prima di arrendersi 7-9. La squadra anconetana, rinnovata e ringiovanita, dà segni di crescita anche da parte degli innesti più giovani. La pescarese Colletta, arrivata ad Ancona da pochi giorni, dà sicurezza in difesa, mentre in attacco ci pensano Altamura e Quattrini a realizzare la maggior parte dei gol: 9 in totale per la Altamura, 7 per la Quattrini. Da segnalare oltre al debutto con le cosmiche della Colletta, l'esordio in A1 della perugina Bartocci (classe 2004) e delle giovanissime Olivieri (2003), Campitelli (2005) e Consolani (2006).

«Sis e Orizzonte, stiamo parlando di mezza nazionale da una parte e mezza dall'altra, e i risultati parlano chiaro - commenta il tecnico anconetano, Milko Pace -, anche se nella gestione delle energie e di acciacchi vari hanno trovato spazio le piccole che non sono ancora pronte per giocare certe partite ma hanno risposto molto bene, con voglia e giusto atteggiamento. Contro la Florentia, che era decisiva per il passaggio del turno, abbiamo giocato due tempi quasi perfetti, siamo stati in vantaggio anche 4-1, poi con un nostro classico black-out la Florentia s'è riportata sul 4-4, poi ancora noi sopra 6-4, e 6-6 a fine terzo tempo. Nel quarto tempo abbiamo sbagliato un rigore, ci siamo trovati sotto 6-7, poi abbiamo ancora pareggiato 7-7. A un minuto dalla fine ci è stato fischiato un rigore contro a mio avviso inesistente, e siamo andati nuovamente sotto. A quel punto subito in attacco abbiamo conquistato e sbagliato una superiorità e in contropiede la Florentia ci ha segnato l'ultimo gol. La stessa partita e lo stesso risultato dello scorso anno in regular season. Stiamo crescendo ma ancora non basta. Dopo un anno queste sono partite che dobbiamo imparare a portare a casa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Tragico investimento, travolta e uccisa da un'auto sotto gli occhi della nipotina

  • Focolaio dopo una festa, Pietralacroce col fiato sospeso: anche il parroco in quarantena

  • Concorso pilotato per favorire la fidanzata di un medico, primario nei guai

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Bambini positivi, classi intere in quarantena: il virus corre nelle scuole dei piccoli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento