Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport

Pallamano: il Romagna passa al Palaveneto ma la Mosconi non sfigura

Archiviata l'amichevole con il Romagna la squadra di Guidotti è tornata in palestra per continuare la preparazione in vista del campionato che inizierà sabato 20 Settembre al Palaveneto con l'Alcamo

Da destra: Andrea Guidotti (tecnico e assessore allo sport per il comune di Ancona) e Domenico Tassinari (tecnico del Romagna)

Sconfitti ma contenti. E' questa l'atmosfera che si respira in casa della Luciana Mosconi Dorica Pallamano dopo l'amichevole disputata al Palaveneto con il Romagna Imola, formazione che milita nel campionato di pallamano maschile serie A1 girone B a differenza dei dorici inseriti nel raggruppamento meridionale.

Per la cronaca la squadra di Domenico Tassinari ha vinto per 27 a 22. Chi si aspettava una partita dai ritmi lenti e compassati è rimasto sicuramente deluso dato che le squadre in campo di certo non si sono risparmiate. La sensazione è stata quella di una partita vera, compresi gli scontri di gioco che in un paio di circostanze hanno costretto il direttore di gara Faccani di Ancona a riportare la calma.

Partita che è sempre stata nelle mani della formazione ospite che in alcuni frangenti è riuscita a staccare i biancorossi anche di sei reti. Il merito della Mosconi è stato quello di non aver mai mollato fino ad arrivare in ben tre circostanze ad un gol di ritardo dagli ospiti. Soddisfatto a fine gara il tecnico Andrea Guidotti: " Il risultato di certo non mi interessava. Queste amichevoli servono per crescere e per valutare una serie di situazioni. Abbiamo provato la difesa 6-0 e la 3 2 1. Volevamo confrontarci con il Romagna proprio per il tasso tecnico di questa squadra che non a caso lo scorso anno è arrivata a disputare i playoff scudetto. A noi quello occorre è trovare la giusta amalgama cercando anche di migliorare certi meccanismi". Luciana Mosconi che nell'arco dell'incontro a fatto ruotare l'intera rosa compresi i tanti ragazzi provenienti dal settore giovanile che da un paio di anni sono nell'orbita della prima squadra. Nel computo generale per i biancorossi anche tre traverse e tre rigori sbagliati.

Soddisfazione nelle parole del presidente Lorenzo Guzzini: "Il Romagna è una squadra difficile da affrontare proprio per il valore del gruppo. Le prime indicazioni per quello che riguarda la Mosconi sono buone non resta che migliorare alcuni aspetti". A fare i complimenti anche il tecnico del Romagna Domenico Tassinari: " Di amichevole c'è stato davvero poco. L'Ancona ci ha messo in difficoltà dal primo all'ultimo minuto. Entrambe le squadre hanno cercato di tenere alto il ritmo di gioco e questo inevitabilmente ha portato ad un consumo di energie non indifferente. Ancona e Imola anche se militano in due gironi differenti delle seria A in parte si assomigliano. I Dorici hanno perso Castillo noi Ceso e Venturi che hanno deciso di accasarsi altrove. Non avendo per il momento finalizzatori di questa caratura, entrambe le squadre sono costrette a giocare sull'aggressivita e sui ritmi forsennati".

Archiviata l'amichevole con il Romagna la squadra di Guidotti è tornata in palestra per continuare la preparazione in vista del campionato che inizierà sabato 20 Settembre al Palaveneto con l'Alcamo. Dopo la presentazione alla Galleria Auchan, la squadra sabato prossimo salirà sul palco allestito al campo sportivo Dorico per la kermesse organizzata nell'ambito della Notte Bianca in Corso Amendola. A presentare l'evento a cui parteciperanno un po tutte le squadre dell'anconetano comprese quelle facenti parti del consorzio Ankon Fabio Lo Savio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallamano: il Romagna passa al Palaveneto ma la Mosconi non sfigura

AnconaToday è in caricamento