Sport

Pallavolo, Offagna vince con Orvieto: ora si guarda al big match contro Città Di Castello

Partita sulla carta complessa quella contro Orvieto che veniva da cinque partite dove era sempre riuscita a far punti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Finanza e Previdenza Offagna: Rosa, Cremascoli, Baldoni, Pettinari, Ferri, Beldomenico, Bruschi, Medici, Massaccesi, Giombini, Chiarini, Farinelli (L1), Marzioli (L2)

Libertas Orvieto: Bucciarelli, Salaris, Franzini, Volpe, Impannati, Ricci, Di Felice, Belli, Pasquini (L). All. Lionetti. Vice Ercolani
Risultato 3 a 0 (25-17 25-13 25-10)

Partita sulla carta complessa quella contro Orvieto che veniva da cinque partite dove era sempre riuscita a far punti, vista anche la contemporanea assenza per la Finanza e Previdenza Offagna di Chiarini e Baldoni. A tutto ciò a complicare i piani c'era anche la squalifica di Mr. Pucciarelli "punito" nel derby vittorioso di Osimo.
Tutte le difficoltà sono invece scomparse subito grazie ad una prestazione superlativa della Pallavolo Offagna in tutti i fondamentali che non ha lasciato scampo alla Libertas Orvieto. Formazione tipo per la Finanza e Previdenza, con Cremascoli al palleggio, Pettinari opposto Massaccesi e Beldomenico al centro, Farinelli Libero, mentre di mano giocavano Bruschi e l'unica novità di giornata, il giovane Giombini. I tre set sono identici, solo in avvio del primo Orvieto mette la testa avanti. Ma un break della Finanza e Previdenza riporta il set in parità a quota 10 e da li in poi sarà un monologo della pallavolo Offagna, spinta dall'ottima regia di Cremascoli che trova prontissimi i propri attaccanti con Bruschi e Massaccesi sopra le righe. Ma ciò che impressiona nelle ultime gare è la sicurezza che questa squadra sta trovando nei propri mezzi. La partita scivola via in modo semplice per i padroni di casa, Orvieto tenta di reagire ma diversi errori in attacco e un buon muro del roster di Pucciarelli non le permettono mai di rendersi pericolosa. Alla fine c'è gloria anche per Ferri e Medici e proprio l'opposto scuola Sabini sigla con una bella parallela l'ultimo punto del match. La vittoria per 3 a 0 fa si che la Finanza e Previdenza riesca a mantenere il primo posto in classifica. Arriva anche la matematica della promozione nella serie B unica per la prossima stagione, ma ci sono ancora sei gare da onorare e sabato prossimo i ragazzi di coach Pucciarelli saranno attesi dalla trasferta più difficile del campionato, quella contro la Cartoedit Città di Castello seconda in classifica che insegue ad un solo punto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pallavolo, Offagna vince con Orvieto: ora si guarda al big match contro Città Di Castello

AnconaToday è in caricamento