Sport

Nuoto, Schiavoni Vela Ancona, Paolinelli: «Straordinaria Coppa Brema»

Un ottimo risultato per la squadra anconetana che raccoglie sotto la medesima bandiera nuotatori di Ancona, Chiaravalle e Montecassiano

Sandro Paolinelli

Schiavoni Vela Ancona prima nella classifica maschile della fase regionale della Coppa Caduti di Brema, che si è svolta ad Ascoli Piceno domenica scorsa, e terza nella classifica femminile: un ottimo risultato per la squadra anconetana che raccoglie sotto la medesima bandiera nuotatori di Ancona, Chiaravalle e Montecassiano. Ne parla lo “storico” allenatore dorico, Sandro Paolinelli. 

Paolinelli, una Coppa Caduti di Brema al di sopra delle attese?

“Al di sopra delle aspettative con le ragazze, perché nonostante abbiamo subito negli ultimi giorni la defezione di Alice Moretti, per malattia,  la squadra si è dimostrata all'altezza della situazione. Ci sono stati ottimi riscontri cronometrici, addirittura qualche ragazza delle più grandi, come Melania Longhi, ha ottenuto i suoi migliori tempi, e questo ci ha permesso di conseguire un buon punteggio e arrivare terzi a tre punti dalla seconda. Il livello della squadra maschile è ormai consolidato. Da anni siamo al top della regione, quindi i risultati sono stati abbastanza in linea con le aspettative, ma anche in questo caso alcuni si sono superati. Tutto questo nonostante non avessimo un Turchi al cento per cento, che si è sobbarcato sei gare, quattro individuali e due staffette, e ha fatto ottimi tempi, soprattutto a stile libero. Quindi un risultato finale estremamente positivo e soddisfacente. Il settore femminile è quello in cui si può lavorare di più e dovremo farlo con grande impegno, quest'anno, per ritrovarci il prossimo anno con un settore femminile un po' più forte rispetto a ora. Con il maschi abbiamo già raggiunto un ottimo livello”.

Con un'assenza come Alice Moretti, che pesa sul risultato finale...
“Ha significato una perdita di diverse centinaia di punti e ha inciso sicuramente sulla classifica femminile, ma chi l'ha sostituita l'ha fatto dando il cento per cento, anche se chiaramente i riscontri cronometrici non sono stati gli stessi. In generale a livello individuale ricordo il tempo di Linda Kimberly Moretti nei 100 delfino, un 1'04”88 di livello nazionale, tra le prime dieci in Italia, ma anche il 23”43 sui 50 stile libero di Eugenio Vecchietti, il 56”15 di Matteo Montenovo nei 100 delfino, il 27”74 nei 50 stile libero di Melania Longhi, ottimo tempo anche se non è il suo stile, e il 2'23”62 nei 200 dorso, poi Emanuel Turchi con 1'51”47 nei 200 stile libero... tanti risultati di ottimo profilo”.

Cosa l'ha stupita di più?

“Non tanto i risultati, quanto il fatto che i due settori maschile e femminile abbiano dimostrato grande coesione. I ragazzi hanno capito il vero spirito di questa gara, che non è una gara individuale ma una competizione a livello di squadra. Forse solo in questa gara si vede l'attaccamento degli atleti ai colori sociali e alla squadra, e questo mi ha colpito più di ogni altro e mi ha fatto estremamente piacere”.

In generale, come va la squadra in questa prima parte di stagione?

“Bene. Stiamo lavorando molto sui più giovani, tutti noi allenatori - non solo io, ma anche Fabio Zinni, Davide Toppi e Stella Nanetti, più Marco Romagnoli e Valentina Lucconi – ci stamo preoccupando di farli crescere. Abbiamo puntato soprattutto su questo, sull'organizzazione dei gruppi e sulla programmazione delle categorie emergenti”.

Gli obiettivi stagionali per il 2018?

“Dobbiamo innanzitutto ripetere e, se fosse possibile, migliorare i risultati del 2017 nei campionati regionali, sia invernali che estivi, magari migliorando la classifica a punti come società. Per quello che riguarda gli elementi di punta, cercheremo di portare il maggior numero di atleti ai Criteria invernali di categoria, e ai campionati italiani di categoria estivi, inoltre punteremo sugli Assoluti di aprile con Emanuel Turchi, cercando di fare in modo che recuperi la forma migliore e possa competere con i migliori dorsisti italiani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto, Schiavoni Vela Ancona, Paolinelli: «Straordinaria Coppa Brema»

AnconaToday è in caricamento