Mese di fuoco per il pilota Nicola Di Piero, già vinto il Trofeo Cross Country dell'Adriatico

L'anconetano ha riportato la sua moto "griffata" AnconaToday sul gradino più alto del podio nella classe Maxienduro Bicilindriche il 09/08 alla pista Lugugnano Cross Park di Montalto delle Marche

Nicola Di Piero

Mese di fuoco per il pilota anconetano Nicola Di Piero, non solo per le temperature: dopo la sua prima gara del Campionato Italiano Motorally in Basilicata, ha riportato la sua moto "griffata" AnconaToday sul gradino più alto del podio nella classe Maxienduro Bicilindriche il 09/08 alla pista Lugugnano Cross Park di Montalto delle Marche. in occasione della terza tappa del Trofeo Cross Country dell'Adriatico.

Il pilota del Team Carpediemoffroad é stato l'unico a presentarsi alle iscrizioni per la categoria Maxienduro Bicilindrici con la sua KTM 950 e ha condotto la gara senza errori, in un tracciato composto da una pista da motocross e da un lungo e tecnico fettucciato con molte curve in contropendenza, piazzandosi al 13° posto assoluto su 21 piloti che invece gareggiavano con moto monocilindriche, timbrando addirittura il 10° miglior tempo sul giro e vincendo quindi non solo la terza prova del Trofeo ma ha anche il titolo del campionato con 2 gare di anticipo. «Sono riuscito a finire la gara con un ulteriore margine di resistenza a disposizione - afferma - segno che gli allenamenti della mia preparatrice Serena Di Piero e il piano alimentare che mi ha fatto lo Studio di Nutrizione Styven Tamburo stanno dando buoni frutti. Ringrazio i miei sponsor e supporter tra cui Ancona Today per l'aiuto che mi stanno dando».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giusto il tempo di fermarsi per le ferie che il 35enne si è rimesso in marcia alla volta di Massa Marittima per la terza e quarta prova del Campionato Italiano Motorally. La gara toscana ha previsto circa 180 km di percorso il primo giorno di gara e quasi altrettanti il secondo, paesaggi toscani da opere d'arte che spesso rivelano anche passaggi molto tecnici tra massi, mulattiere e pietraie nei fiumi in secca. Vi sono state due prove navigate al giorno, una molto veloce su sbrecciate e sentieri e una più enduristica, le quali hanno messo alla prova sia i piloti che le moto (8 ritirati il primo giorno e ben 17 il secondo giorno).  Nicola si è classificato 7° della categoria G-1000 (bicilindrici) e 89° su 130 piloti della classifica assoluta nella prima prova e 5° posto di categoria e 83° su 130 dall'assoluta nella seconda prova, nonostante gli si siano rotti gli stivali in speciale per l'urto contro un masso. La categoria delle moto bicilindriche è ricca di molti talenti quest'anno, perciò il pilota dorico è molto contento di questi piazzamenti che lo vedono ora 6° nella classifica di campionato nella classe delle moto "maxi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento