Mountain bike, la Bravi platform team chiude in bellezza l'anno con la Coppa del Mondo Xco

«Abbiamo scommesso su di una sfida che sembrava più grande delle nostre possibilità, ma assaporare ogni singolo istante della finale iridata è stata un iniezione di fiducia» ha detto Mazzieri

Naspi, Campanari e Agostinelli

L’ultimo appuntamento della RampiConero in programma a metà settembre a Camerano chiuderà una stagione memorabile. La Coppa del Mondo XCO vissuta in Val di Sole portando tre under 23 tra i primi 50 (Alessandro Naspi 31°, Alessio Agostinelli 46°, Angela Campanari al 36° posto) al termine di una gara bella e intensa in uno scenario naturale fantastico, rappresenta di per sé la chiusura di un cerchio e la più alta cima conquistata da una società “piccola” capace di stare al fianco delle “grandi” con orgoglio, professionalità e qualità.

«Abbiamo scommesso su di una sfida che all'inizio ed anche cammin facendo, sembrava più grande delle nostre possibilità, ma assaporare ogni singolo istante della finale iridata è stata un iniezione di fiducia e di coraggio esaltante», dice il presidente Rossano Mazzieri. Scorrendo graduatorie e liste dei partecipanti, si nota infatti come ben pochi club abbiano avuto l’ardire di portare tre atleti ed un intero pullman tra minibiker, tecnici e tifosi alla manifestazione clou dell’anno, togliendosi per altro la soddisfazione di ben figurare nello scenario globale della disciplina

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ringrazio dal profondo del cuore i tre moschettieri che per la prima volta hanno elevato il rossonero delle nostre maglie a questi livelli: Angela Campanari, Alessio Agostinelli e soprattutto Alessandro Naspi che ha creduto nel Superbike Bravi Platform Team ed in tutti i suoi collaboratori, regalandoci anche l’orgoglio di vantare un nostro alfiere nella rappresentativa azzurra di categoria. Abbiamo tanto da migliorare e tanti difetti da smussare, ma con caparbietà, determinazione ed un pò di ostinazione ci siamo già messi al lavoro per l'anno prossimo», conclude il presidente ringraziando la grande famiglia della Superbike, ivi compresi gli sponsor che con passione condividono le finalità di un’attività che coniuga la valorizzazione dei giovani talenti e l’esperienza dei master. Una squadra a tutto tondo che rimane unita per puntare il prossimo obiettivo e scalare nuove vette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento