Nicola Di Piero con la bicilindrica al Campionato regionale di Enduro

I campionati sono quasi terminati, ma il centauro anconetano deve continuare a tenersi in allenamento

Nicola di Piero

La voglia di migliorare e di mettersi alla prova è sempre tanta, così Nicola Di Piero domenica ha voluto tentare una nuova ardua impresa: partecipare a una gara del Campionato regionale enduro Fmi con la sua moto bicilindrica, nonostante non sia presente questa categoria poiché la gara è concepita per moto monocilindriche. I campionati sono quasi terminati, ma il centauro anconetano deve continuare a tenersi in allenamento. Il 7 e 8 dicembre si svolgerà l'ultima tappa del Campionato italiano motorally in Sardegna.

«I miei avversari sono molto bravi e preparati, i rally sono molto faticosi e non posso abbassare la guardia. - spiega Nicola Di Piero - Per questo mi sono iscritto a questa gara, lunga nel totale 150 km, quasi come un rally, senza navigazione ma con un percorso più difficoltoso per via di mulattiere, scalini di roccia, canaloni e altre insidie ben studiate dalla fantastica organizzazione di Juri Simoncini e il suo staff nella zona di San Severino Marche». 

Il portacolori del Team CarpediemOffroad si era proposto per questa competizione di cercare innanzitutto di finire la gara, non prendere penalità ai controlli orari e magari di riuscire a mettere dietro in classifica qualche avversario. Obiettivi tutti raggiunti con grande soddisfazione dal nostro atleta griffato AnconaToday. Nicola "Traverso" Di Piero ha portato la sua KTM 950 all'85° posto assoluto su 108 piloti, 18° su 25 della categoria 4 Tempi Territoriale che l'ha “ospitato". Dunque dita incrociate sperando che non venga annullato il Motorally di Sardegna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Coronavirus, screening di massa con tampone antigenico rapido nelle Marche

  • Emergenza Covid, Acquaroli preoccupato: «Rischiamo crisi economica impressionante»

Torna su
AnconaToday è in caricamento