Sport

Tutta Italia per il 23° Miglio del Passetto, i migliori di Ancona sono fratello e sorella

Il vincitore assoluto è stato Fabrizio Bassi, 21enne del Circolo Nuoto Uisp di Bologna, che ha impiegando 24 minuti e 9 secondi. Alla manifestazione sportive ha partecipato anche la campionessa italiana master Flavia Medori

I primi 3 classificati

Non è una nuotata qualsiasi. Non lo è mai stata fin dalla prima edizione nel 1993. Il Miglio del Passetto arriva puntuale come ogni anno richiamando atleti da tutto il centro Italia per la 1.852 metri di nuoto a cospetto del monumento simbolo di Ancona. Tra chi soffre negli ultimi 200 metri ed è costretto a mettere da parte la tecnica per gettare benzina nel serbatoio della grinta. E chi scivola nell’acqua salata con la potenza dei muscoli e vuole il risultato. Tra tutti i 219 partecipanti di quest’anno, la competizione, organizzata dalla società di nuoto Komaros Sub, si è tinta di biancorosso con i migliori anconetani: sono il fratello e sorella Luca ed Emi Sgolastra, giovanissimi talenti della società Conero Welleness. Lui, classe 1999, si è classificato 9° mentre lei, classe 2002, si è piazzata 28°. Oggi sono loro l’orgoglio dei compagni di squadra e del coach Michele Cattani.

Ma il vincitore assoluto del Miglio del Passetto 2015 è stato Fabrizio Bassi, 21enne del Circolo Nuoto Uisp di Bologna, che ha impiegando 24 minuti e 9 secondi . Secondo Francesco Tacconi, 16 anni della Asd Swim Project di Bastia Umbra. Terzo Nicolò Saccone, 17 anni della Vis Sauro Nuoto di Pesaro. Seguono Alex Cianetti (4°), Samuele Mezzolani (5°), Giulia Brenda (6°), Florindo Sarpi (7°), Ludovica Marinangeli (8°), Luca Sgolastra (9°), Massimo Cacciamani (10°). La gara, che ha visto anche la partecipazione della campionessa italiana master Flavia Medori, ha preso il via intorno alle10 ed è finita intorno alle 11:00, contando anche 1 concorrente ritirato e un atleta squalificato. Poi tutti a pranzo al ristorante palafitta, per poi arrivare al momento più atteso: quello delle premiazioni. Appuntamento alle ore 15:00 sotto la pineta dove diverse autorità hanno premiato i vari concorrenti. Tra loro anche l’assessore allo sport di Ancona Andrea Guidotti che ha detto: «E’ l’ennesimo successo del Miglio del Passetto». Eppure gli sport così detti "minori" hanno sempre meno fondi a cui attingere e il Miglio del Passetto serve anche a ricordare come il nuoto sia molto sentito ad Ancona. «Mi sembra che la partecipazione a tutte le manifestazioni sportive ad Ancona siano massicce - ha commentato Guidotti -  Ancona è una delle città con il maggior numero di tesserati sportivi pro capite e questo significa che ad Ancona lo sport è vivo».

Premiata anche la migliore nuotatrice donna in assoluto che Giulia Brenda della Rari Nantes Marche. Seconda Ludovica Marinangeli della Chiaravalle Nuoto e terza Gaia Tacconi della società ASD Swim Project Bastia Umbra. Nella classifica non tesserati maschile sono giunti primo Edoardo Mensitieri, secondo Luca Lattanzi, terzo Lorenzo Vinti. Nella classifica non tesserati femminile sono giunti prima Irene Argentati, seconda Sofia Vinti, terza Aurora Emanuelli. Tutto è stato reso possibile grazie all’organizzazione della Komaros Sub, che ha curato le misure di sicurezza di tutti i partecipanti seguiti dalla partenza all’arrivo, predisponendo lungo il percorso una ventina di imbarcazioni (sia a motore che a remi) con giudici, subacquei di assistenza e medici e sub in acqua vicino all’arrivo per assistere i nuotatori più provati. Hanno collaborato anche l’associazione dei “Grottaroli” del Passetto e gli operatori turistici “La Luna al Passetto” ed “Andreatini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutta Italia per il 23° Miglio del Passetto, i migliori di Ancona sono fratello e sorella

AnconaToday è in caricamento