Atletica, Massimiliano Strappato vice campione italiano di maratona a Ravenna

Questo importante evento sportivo ha richiamato nella città di Ravenna oltre 6.000 partecipanti, che hanno preso il via nelle varie gare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Massimiliano Strappato alla sua seconda Maratona si mette al collo la medaglia d'Argento. Aria di primavera  quella che  si respirava Domenica mattina a Ravenna in via di Roma, location allestita da un’eccezionale scenografia di gara dove era posta la partenza e l’arrivo della Maratona di Ravenna  "Città d’Arte”. Questo importante evento sportivo ha richiamato nella città di Ravenna oltre 6.000 partecipanti, che hanno preso il via nelle  varie gare messe in programma nella due giorni Bizantina. Al Via della Maratona,   gara clou dell’evento sportivo,  resa valida come  Campionato Italiano Assoluto di Maratona,  vi erano schierati  1.065  atleti partenti  tra i quali quattro atleti del team  dei maratoneti della Bracaccini: Massimiliano Strappato,  Mattia Franchini,  Corrado Campanelli, Staffolani Matteo e il loro compagno di allenamento Fabrizio Turchetto. Dopo lunghi e intensi mesi di allenamenti, finalizzati ad incrementare la resistenza fisica  e mentale, questi cinque atleti hanno affrontato la prova con la giusta carica agonistica.

La XVII Edizione della Maratona di Ravenna  ha visto prevalere in campo maschile il marocchino Tarik Marhnaoui, mentre in quello femminile la valdostana Catherine Bertone  con il tempo di 2:39:19  oltre ad aver conquistato il  titolo italiano assoluto di maratona  ha fissato il nuovo record della maratona che resisteva  dal 2001. Il titolo Italiano  al Maschile  di Maratona  è andato al Foggiano Dario Santoro che a fianco a lui è salito sul secondo gradino del podio Massimiliano Strappato. Bellissima l’impresa realizzata da  Massimiliano,  con la sua accorta condotta di gara e una saggia  distribuzione delle forze, è riuscito a mettersi al collo un prestigioso argento. Con questa sua performante prestazione ha chiuso la gara in  2h 25’ 29” polverizzando il suo precedente personale di ben 3 minuti e 4 secondi . Partito molto tranquillo Massimiliano ha  impostato la  gara come suo solito in rimonta. Dopo aver preso e superato all’11 km. di gara alcuni atleti del gruppetto di testa ha agganciato il quarto atleta di testa Massimiliano Brigo della Bovisio Masciago. I due hanno viaggiato insieme fino agli ultimi km di gara, quando ad un km dall’arrivo  Massimiliano, alla ricerca del risultato di prestigio, ha incrementato il ritmo gara lasciandosi dietro Bovisio di una 50 di metri , vantaggio  sufficiente a  fregiarsi  del titolo di vice campione Italiano .

Altra bella impresa quella offerta dal suo compagno di squadra  Mattia Franchini,  che alla sua prima esperienza sulla distanza dei 42 km. di gara, anche se  non in perfette condizioni fisiche con un riscontro cronometrico di 2h 37 minuti 22 secondi, è riuscito a classificarsi 10° Assoluto. Altri due atleti a scendere sotto il muro delle due ore: l’Osimano Fabrizio Turchetto dell’Atletica Filottrano e il suo compagno di allenamenti  portacolori Osimano  Corrado Campanelli che giunti appaiati hanno chiuso la gara in 2h 53minuti e 2 secondi. Dietro di loro ha portato a termine questa gara impegnativa poco sopra le 4 ore di corsa   Matteo Staffolani. Nella gara di Mezza Maratona con 1398 partenti Luca Marconi si è classificato 2° Assoluto nella categoria degli Junior, Sergio Strappato 16° in quella dei Master 50 e nella stessa categoria seguito dal suo compagno di squadra Alessandro Balzani. Una defaillance per Marilena Cesarini  che ha causa di sopraggiunti problemi fisici al 30 km di gara  è stata costretta a fermarsi .

Torna su
AnconaToday è in caricamento