Luka Jurlina resta in Croazia e non indosserà la maglia del Cus Ancona C5

Una trattativa dove il Cus Ancona calcio 5 aveva cercato in tutti i modi di venire incontro alle esigenze del giocatore come racconta il team manager David Caselino

Il Cus Ancona C5 (foto di repertorio)

Per alcuni è stata una sorpresa non certo per i dirigenti del Cus Ancona calcio a 5 che già da qualche giorno si erano resi conto che qualcosa era cambiato circa la trattativa peraltro definita da 2 settimane con Luka Jurlina giocatore croato lo scorso anno in quel di Prato. Una trattativa dove il Cus Ancona calcio 5 aveva cercato in tutti i modi di venire incontro alle esigenze del giocatore come racconta il team manager David Caselino.

«Tutto quello che ci aveva chiesto era stato fatto, avevamo anche predisposto i documenti anche per quello che riguardava la residenza ad Ancona con relativo appartamento. Eravamo d’accordo su tutto e l’idea era  quella di portare ad Ancona un professionista che avrebbe aiutato i tanti giovani in squadra a crescere il prima possibile e invece nell’ultima settimana di agosto i contatti si sono diradati fino a che l’altro giorno per telefono dopo numerose chiamate andate a vuoto il giocatore mi ha detto che sarebbe rimasto in Croazia per paura del Covid 19». Un passo indietro che comunque sia non ha spiazzato più di tanto lo staff tecnico del Cus Ancona« Resta l’amarezza per come sono andate a finire le cose ma la decisione presa dal giocatore non ci ha spiazzato più di tanto anche per il fatto che non siamo nati ieri e avevamo capito che qualcosa non stava andando per il verso giusto. Entro la giornata di domani il Cus Ancona renderà noto il nome del nuovo straniero che peraltro sbarcherà in Italia nella giornata di sabato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento