Ancona 1905, Luca Cognigni ci crede: «All'Aquila per fare risultato»

Luca Cognigni è pronto nuovamente a scendere in campo sabato contro l'Aquila. «Mai abbassare la guardia, ora dobbiamo confermare il lavoro fatto fin ora». L'intervista

Luca Cognigni

Dopo l’ottima prestazione di domenica 31 contro il Pisa di Gattuso il bomber dorico Luca Cognigni è pronto nuovamente a scendere in campo sabato contro l’Aquila. «Mai abbassare la guardia, ora dobbiamo confermare il lavoro fatto fin ora e continuare a percorre la strada passo dopo passo. Solo così arriveremo lontano».

Quali armi vi hanno permesso di battere una delle favorite per la Serie B come il Pisa?

Sicuramente la voglia di portare a casa il risultato positivo. Il nostro gruppo si è fatto in quattro e ha lavorato moltissimo durante gli allenamenti e nel corso della partita ha dato il massimo: ci siamo aiutati, supportati e abbiamo tenuto ritmi alti conducendo il gioco e lasciando pochissimo spazio al Pisa che, peraltro, era la squadra favorita del match.

Dopo questa vittoria si aprono scenari di classifica interessanti… secondo te l’Ancona ora può sognare la promozione?

Dobbiamo continuare a vivere il campionato partita dopo partita, mettendo la stesssa voglia che abbiamo messo fino ad ora. Pensare volta per volta ad ogni sfida che ci si presenta è la chiave per andare avanti, non scordiamoci che fino a meno di un mese fa avevamo subito due sconfitte e si parlava di salvezza. Con queste due vittorie possiamo pensare di avvicinarci verso un traguardo importante ma solo alla fine potremmo tirare le somme.

Avete smentito quanti sostenevano che segnavate col contagocce realizzando 5 gol in 2 partite…

Diciamo che le critiche non ci sono mai mancate. Me le lascio scivolare addosso, quello che conta è fare punti e in queste due gare siamo riusciti a trovare la quadra e a fare più goal di quello che si pensava. La cosa importante è portare a casa i risultati, poi cambia poco se vinciamo due a zero, due a uno o tre a due.

Siete usciti rafforzati dal mercato di riparazione?

Sicuramente sì. Ho ritrovato un compagno dalla grande personalità come Leo Di Ceglie che ci ha dato una grande mano in mezzo al campo e lo stesso Libertazzi fin da subito ci ha aiutato. Di Frediani posso dire che ha una grande voglia di fare e tanta determinazione ma voglio aggiungere che mi dispiace per chi è andato via, vedi Matteo Lignani, Giuseppe Maiorano, Francesco Di Mariano: tutti ragazzi eccezionali. Gli auguro davvero il meglio.

Come ti sei trovato in tandem col nuovo acquisto Libertazzi? Pensi che a livello di ruolo riuscirete a giocare insieme oppure l’uno esclude l’altro?

Intanto mi ha fatto una bellissima impressione come giocatore ma anche come persona. E’ un ragazzo umile, disponibile e che ha tanta voglia di mettersi in gioco. Io e lui non avremo problemi a giocare insieme e anche domenica eravamo in campo insieme supportandoci l’un l’altro.

Sabato contro l’Aquila fondamentale non abbassare la guardia…

No, assolutamente. Dobbiamo lottare con la voglia di fare risultato. Gli abruzzesi vengono da una vittoria importante con il Pontedera e saranno in campo con tanta voglia di portare a casa i tre punti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento