menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'azione in area di rigore dell'Ancona

Un'azione in area di rigore dell'Ancona

Pontedera-Ancona, i dorici si svegliano solo nel finale: il terzo posto è lontano

L'Ancona sonnecchia per 70 minuti poi nel finale va due volte vicina la gol. Prima il rigore sbagliato da Radi e poi la clamorosa occasione per Bussi. Maceratese più lontana

PONTEDERA - Dopo la vittoria di sabato della Maceratese, l'Ancona era costretta ai tre punti per non perdere il treno del terzo posto. Ma lo 0-0 maturato allo stadio "Mannucci" ha bloccato una rincorsa che dopo la bella vittoria di settimana scorsa contro la Pistoiese, sembrava di nuovo possibile. Gara nervosa e tattica quella vista in Toscana. Poche le occasioni da rete per i biancorossi, mentre i padroni di casa soprattutto nel primo tempo avrebbero forse meritato il vantaggio. Un campo difficile per l'Ancona, contro una squadra che veniva da tre vittorie consecutive contro Lucchese, Pistoiese e Prato. I dorici si sono svegliati solamente negli ultimi venti minuti, quando hanno mostrato più coraggio e messo in difficoltà la retroguardia del Pontedera. Prima la squadra di Cornacchini si era resa pericolosa solamente con una bella conclusione di Cognigni che aveva messo alla prova i riflessi di Cardelli. La possibile svolta del match sarebbe potuta arrivare a dieci dal termine, con l'arbitro che ha concesso un calcio di rigore per una evidente trattenuta di Vettori su Libertazzi. Sul dischetto è andato Radi che ha sbagliato clamorosamente mandando la sfera in curva. Nel finale come contro la Pistoiese, buono l'ingresso in campo di Bussi che però ha sul groppone la ghiotta occasione mancata al 91' quando tutto solo davanti a Cardelli ha sbagliato un facile pallonetto. Per l'Ancona la sveglia è arrivata troppo tardi. La stanchezza ed un Pontedera ben messo in campo da mister Indiani, hanno bloccato la rincorsa playoff dei dorici. La Maceratese non ha sbagliato ed ora i dorici si trovano nuovamente distanti sei lunghezze. A meno di stravolgimenti (una forte penalizzazione per il  Pisa) la situazione dell'Ancona, in chiave post-season, sembra ormai compromessa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento