La Lardini ospita Trento, in palio la finale di coppa Italia

Questa sera la formazione filottranese ospita la Delta Informatica Trentino al PalaBaldinelli di Osimo nella semifinale di ritorno

La Lardini prova a scrivere un’altra pagina di storia, prova a segnare per la prima volta il suo nome tra le finaliste della Samsumg Galaxy A coppa Italia di serie A2. Questa sera (ore 20:30) la formazione filottranese ospita la Delta Informatica Trentino al PalaBaldinelli di Osimo (arbitri: Fabio Toni e Maurizio Merli) nella semifinale di ritorno, secondo atto di un confronto che riprenderà dal 3-0 con cui la Lardini ha chiuso la gara di andata. Un buon vantaggio, che consente a Filottrano di poter superare il turno vincendo un set, ma la finale del 12 marzo è tutta da conquistare. “Partiamo per giocarcela come abbiamo sempre fatto in tutte le altre partite – sottolinea l’allenatore della Lardini, Massimo Bellano –. Sappiamo che ci serve un set, ma la possibilità di continuare il percorso in coppa Italia sarà la conseguenza di come approcceremo la partita e di come la giocheremo. La vittoria contro Pesaro di domenica scorsa dimostra che Trento non solo è viva, ma come ci siamo sempre detti è una squadra con un grande potenziale. Ecco perché ci servirà una prestazione di qualità”. Sarà la decima partita in trentanove giorni tra campionato e coppa. “E’ un periodo intenso e non semplice, ne siamo consapevoli, ma non vogliamo che diventi un alibi. Sia noi che Trento da questo punto di vista partiamo alla pari avendo giocato lo stesso numero di gare”. Così come accaduto nella gara dei quarti di finale contro Palmi, il biglietto intero costerà 5 euro: non saranno validi gli abbonamenti, mentre resteranno invariati gli altri prezzi e promozioni, compreso l’utilizzo della tessera “Lardini Volley Young Card” con ingresso a 1 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento