Lardini Filottrano, ripartenza amara: a Brescia non si passa

La ripartenza è amara per la Lardini, sconfitta 3-0 dalla Banca Valsabbina Brescia. I padroni di casa si impongono con un rotondo 3-0

La ripartenza è amara per la Lardini, sconfitta 3-0 dalla Banca Valsabbina Brescia. Con Whitney e Cogliandro reduci da un attacco influenzale e Pisani ancora indisponibile, la formazione filottranese non riesce a trovare continuità nell’arco dei tre set, lasciando il passo ad un Brescia ordinato e più cinico. 

Pietersen firma tre dei primi quattro punti di Brescia (4-1), la Lardini azzera il divario con sul turno al servizio di Di Iulio (ace del 4-3) e con la fast di Cogliandro (4-4), ma a fare l’andatura è la Banca Valsabbina, che sfrutta i punti di Washington e Villani (9-4). La Lardini riparte con Vasilantonaki e Whitney (13-11), pareggia i conti con l’ace di Di Iulio (14-14), ma vede scappare nuovamente le padrone di casa, che spingono con Villani (8 punti nel set) e scrivono a referto il nuovo +5 (20-15) con Veglia. Filottrano rinserra le fila in difesa e con i punti di Garzaro e Di Iulio torna in scia (21-20). Il block di Nicoletti ridà fiato alla Banca Valsabbina (23-20), ma sul turno al servizio del neo-acquisto Brcic è il tocco di seconda di Cogliandro ad annullare un break (23-22). Il secondo lo conserva Veglia (24-22), Whitney lo cancella andando a segno in attacco e poi al servizio (24-24). Pietersen e Washington mantengono avanti Brescia (26-25), che con la rigiocata vincente di Villani fa sua la prima frazione (27-25). Al cambio di campo la Lardini parte forte (1-4), Brescia ricuce in fretta (ace di Pietersen del 6-6), per poi piazzare un break di 6-0 (12-7) frutto anche di diversi errori filottranesi. La Lardini si rimette a rincorrere, sostenuta in attacco da Whitney e a muro da Garzaro: è il secondo block della centrale a cancellare il divario (13-13), ma come accaduto nel primo set Brescia riparte immediatamente con Villani (16-13). Di Iulio è protagonista di un gran recupero difensivo, una scintilla che riaccende una Lardini che accorcia con Cogliandro e con l’ace di Whitney (19-18). Il finale però è tutto della Banca Valsabbina, che affonda i colpi con Nicoletti e Villani (25-20). Cardullo resta in panchina per un problema muscolare e in avvio di terza frazione la Lardini riparte con Rumori libero, subito protagonista di una gran difesa, trasformata da Whitney nell’1-4.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il terzo, come i precedenti, è un set in carta copiativa: le padrone di casa rimettono subito il punteggio in parità (Villani per il 6-6), un errore e il muro di Veglia garantiscono il primo vantaggio a Brescia (10-8). Alla squadra di Mazzola va tutto per il verso giusto e il net non è amico della Lardini (15-11). Garzaro e Di Iulio provano a suonare la carica, tre punti consecutivi della capitana riportano sotto la Lardini (18-17), che con Cogliandro, Vasilantonaki e la stessa Di Iulio resta a contatto (23-22). Villani mette a terra il match-ball per Brescia, trasformato in tre punti dal muro di Veglia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento