Lardini Filottrano, il carattere di Serena Moneta: «Sappiamo soffrire e reagire»

La vittoria di Rovigo è stato l’ennesimo indizio di una prova ormai abbondantemente assodata: questa Lardini ha fame e carattere. Le parole di Serena Moneta

Serena Moneta

FILOTTRANO - Personalità e carattere non hanno mai fatto difetto a questa Lardini. La vittoria di Rovigo finisce per essere l’ennesimo indizio di una prova ormai abbondantemente assodata. Non è un caso se dal Veneto sia arrivato il quarto successo esterno al tie-break su altrettanti giocati in trasferta in questa stagione. Ma i numeri non raccontano la capacità di far fronte alle difficoltà, mostrata anche ieri sera sul campo della Beng. «Abbiamo giocato con il cuore, con la capacità di soffrire e reagire – ammette Serena Moneta –, tra l’altro su un campo difficile, dove personalmente non avevo mai vinto. Non abbiamo iniziato male, ma ci siamo trovate di fronte una squadra che difendeva bene e batteva a mille. La partita è cambiata quando anche noi abbiamo iniziato a difendere, perché quello è un nostro punto di forza. La difesa, più che l’attacco, ti fa conquistare i successi. A questa Lardini non manca certo la grinta e la voglia di vincere, del resto a nessuna di noi piace perdere». Non solo carattere, evidentemente.

E ne è testimonianza proprio la prova di sostanza e qualità della schiacciatrice rosanero, al di là dei 14 punti a referto. «Sono contenta della mia prestazione, soprattutto di aver dato una mano alla squadra. Quello di Rovigo è stato un successo importante per noi». Anche in chiave classifica, che resta cortissima. «Le squadre sotto di noi giocano bene e non c’è gara in cui si possa abbassare la guardia. Ma noi vogliamo conquistare un posto nei playoff, quello è il nostro obiettivo». Che passa attraverso una lunga serie di scontri diretti ed esami severi come quello di domenica al PalaBaldinelli con la Golem Palmi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento