Pallavolo, Lardini Filottrano: appuntamento sotto l’albero il 26 a Pesaro

Altra tappa significativa nel cammino della Lardini, che lunedì 26 dicembre è attesa al PalaCampanara di Pesaro dalla myCicero dell’ex Kiosi

Un timeout della Lardini

L’appuntamento sotto l’albero è un derby come non si era mai visto nella storia delle Marche del Volley in serie A2, con due corregionali ai primi due posti della classifica, ed è un’altra tappa significativa nel cammino della Lardini, che lunedì 26 (ore 17:00, arbitri: Luca Grassia e Andrea Bellini) è attesa al PalaCampanara di Pesaro dalla myCicero dell’ex Kiosi che le è alle spalle, distante quattro punti.

«Dal punto di vista matematico è una partita che vale il primo posto – sottolinea l’allenatore della Lardini, Massimo Bellano – ma è importante quanto lo sono tutte le altre. Il fatto che sia un derby aggiunge belle sensazioni sotto l’aspetto coreografico e della partecipazione, è un evento speciale per le Marche, considerata la classifica delle due squadre, ma tutto ciò conta poco per quello che dobbiamo fare e per come dobbiamo preparare la partita». Ovvero, con la determinazione di sempre in una settimana di lavoro da passare in palestra (vigilia e Natale compresi) e che segna il rientro a regime di Sofia Tosi. «Dopo un periodo piuttosto intenso, avere otto giorni di tempo è sicuramente positivo, la condizione giusta per fare le cose per bene e arrivare preparati all’appuntamento». Tenendo conto, anche e soprattutto, del valore dell’avversaria. «Pesaro ha un organico di rilievo e una società attrezzata al salto di categoria. E’ una formazione costruita per vincere e formata da giocatrici che conosco bene per averle avute con me (Ghilardi a Ornavasso, ndr) o affrontate in questi anni. So che troveremo una squadra ben preparata e forte. Pressioni? Non dobbiamo averne, è già sufficiente la loro forza senza dover aggiungere altro. Vogliamo cercare di vincere, come abbiamo fatto nelle partite precedenti e come faremo in quelle successive». Puntando, come sempre, su qualità e temperamento, fattori «che non devono mai mancare. Quando inizia la partita si riesce a fare la differenza solo con la qualità di ciò che si mette in campo. Mi aspetto una gara difficile ed equilibrata, mi basterebbe giocarla bene». In attesa dell’appuntamento del 26, dal tecnico filottranese arrivano gli «auguri di un sereno Natale a tutta la grande famiglia Lardini e a tutti coloro che ci seguono con passione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento