Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Lardini volley, la grinta della Cogliandro per la sfida alla capolista

Per Cogliandro, 20 anni compiuti da meno di un mese, era e resta la stagione delle conferme: 11,7 punti a partita (tra le centrali è seconda alla sola Repice), oltre 2 punti a gara in più rispetto allo scorso anno. Le sue parole

Asia Cogliandro (al centro)

FILOTTRANO - Tornare titolare e risultare rilevante nella prima vittoria “piena” lontano da casa. Difficile, per Asia Cogliandro, chiedere di più dalla gara di Aversa: 15 punti, il muro decisivo, il consueto concentrato di grinta e talento.

«E’ stata una vittoria molto importante per la squadra – ammette la centrale della Lardini Filottrano –. Fin qui avevamo affrontato le trasferte nel modo giusto, ma forse non con la stessa tenacia con cui giochiamo in casa. Io ho fatto il mio, come cerco di fare sempre. Nel momento in cui non ho giocato è perché c’era chi stava facendo meglio di me, ma ho vissuto le partite dalla panchina come se fossi in campo, in fondo siamo una squadra». Per Cogliandro, 20 anni compiuti da meno di un mese, era e resta la stagione delle conferme: 11,7 punti a partita (tra le centrali è seconda alla sola Repice), oltre 2 punti a gara in più rispetto allo scorso anno, già 10 volte su 14 in doppia cifra. «Mi sto prendendo qualche rivincita e il merito è soprattutto delle mie compagne. Voglio fare un ulteriore salto di qualità, devo dimostrare sempre il mio valore». In un contesto, quello della Lardini, che ha recuperato nuove sicurezze dal ripristino dell’organico, dopo le difficoltà della prima metà di stagione. «All’andata abbiamo comunque fatto tanto, adesso gioca chi è più in forma». All’orizzonte la sfida con il Soverato capolista del torneo. «Probabilmente arriveranno un po’ più stanche per via dell’impegno in Coppa Italia (oggi le gare di andata delle semifinali, ndr.), ma al di là di questo noi dobbiamo pensare a fare il massimo in casa nostra». L’energia è la stessa che mette in campo. «Abbiamo la giusta carica per affrontare il difficile impegno con Soverato. Con il passare delle giornate aumentano le difficoltà, ma crescono anche gli obiettivi: l’ambizione, credo condivisa da tutte le mie compagne, è disputare i playoff, scendere in campo per vincere sempre. Puntando anche sull’effetto PalaBaldinelli: “Il calore del nostro pubblico è fondamentale e domenica si dovrà sentire ancora di più”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lardini volley, la grinta della Cogliandro per la sfida alla capolista

AnconaToday è in caricamento