menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Massimo Bellano durante un timout

Massimo Bellano durante un timout

Pallavolo, la Lardini schianta Olbia: le parole di Bellano e Tosi

La Lardini si mette alle spalle una domenica positiva, soprattutto per il netto successo su Olbia, un ostacolo in meno sul suo cammino

Una vittoria preziosa, un passo avanti in classifica, una prestazione efficace sotto tanti punti di vista. La Lardini si mette alle spalle una domenica positiva, soprattutto per il netto successo su Olbia, un ostacolo in meno sul suo cammino. «C’era bisogno di giocare con autorità e ordine, che c’erano mancati la scorsa settimana», ha sottolineato a fine gara l’allenatore della Lardini, Massimo Bellano. Una prova, quella filottranese, autoritaria al punto che sono bastati 64’ minuti per apporre il sigillo sui tre punti, con riscontri produttivi in tutti i fondamentali, a cominciare dalla solidità a muro e in difesa.

«E’ stata una partita positiva, giocata da subito con grande lucidità. Il set nel quale abbiamo lavorato meno bene sul muro-difesa non a caso si è risolto 25-23, fermo restando i meriti di Olbia, che in quel secondo parziale è arrivata ad attaccare con il 55%. Nel terzo set, poi, loro sono calati subito in ricezione e la partita per noi si è messa sul binario giusto. Abbiamo fatto un passo importante, ma chi sta dietro non credo sia disposto a mollare. Il traguardo non è lontano, ma c’è ancora tanta salita da fare: la strada è poca, ma è molto ripida». Come conferma il prossimo impegno contro la Sab Grima Legnano, che si giocherà al PalaYamamay di Busto Arsizio per l’indisponibilità del PalaBorsani di Castellanza. «Da martedì ci concentriamo sulla prossima partita, abbiamo bisogno di allenarci, gestendo risorse ed energie». Per il momento, resta la sottolineatura sulla prestazione di squadra contro la Entu e sui positivi riscontri individuali. Come la prova di Sofia Tosi, chiamata a sostituire l’indisponibile Lana Scuka. «E’ stata brava – ha ammesso coach Bellano –, entrando in campo decisa e concentrata. Le sue compagne, poi, l’hanno supportata alla grande». La schiacciatrice mantovana non ha nascosto la soddisfazione per una prestazione condita da 11 punti e un notevole 58% in attacco. «Sono molto contenta per come sono entrata in campo e per essere riuscita a fare quel che dovevo fare. Abbiamo conquistato tre punti importanti, sia per il morale che per la classifica. In che ruolo mi trovo meglio? Schiacciatrice tutta la vita. Il pubblico? I tifosi sono la nostra forza e anche oggi (ieri, ndr) si sono fatti sentire come se fossero in quattromila».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento