menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lardini, derby per la promozione

La MyCicero arriva senza segreti, con a disposizione le due ex Loreto Di Iulio e Mastrodicasa ristabilite, all'interno di uno spogliatoio che sa di poter rovinare la festa alla Lardini Filottrano

Non è più solo un derby quello che si giocherà oggi tra Lardini Filottrano e MyCicero Pesaro, alle ore 17 al Palabaldinell di Osimo. E’ la partita della verità di un’intera stagione perché se oggi le ragazze di coach Bellano dovessero vincere anche al tie-break sarà matematica promozione in serie A1. Partita al vertice tra prima e seconda della Samsung Gear Volley Cup di A2 per cui è proseguita fino a ieri sera la prevendita dei biglietti. Oggi i tagliandi saranno in vendita direttamente alla biglietteria del PalaBaldinelli a partire dalle ore 15:30, orario in cui saranno aperti i cancelli dell’impianto osimano. Dalle ore 16:30 sarà poi attiva l’area dedicata ai bambini, uno spazio di gioco e divertimento riservato ai più piccoli, che saranno accolti dalle animatrici della Truppa Sorrisi.

«Per partite di questo livello serve un mix tra preparazione tattica e capacità di arrivare fisicamente nelle condizioni migliori - ha detto coach Massimo Bellano - Gestire la parte emozionale credo sia una cosa che sia noi che Pesaro facciamo dall’inizio dell’anno. A questo punto non hai più tante cose da tenere nascoste nei confronti di ogni altra squadra del campionato. Ciò che conta è quello che metti in campo e la qualità con cui lo fai. Sappiamo di giocare contro una squadra fortissima, sappiamo anche che vogliamo arrivare a questa promozione e farlo domenica. Il pubblico? Per una partita così importante tra le due migliori squadre del campionato non serve chissà quale spot. Noi possiamo solo appellarci a quello che dobbiamo fare in campo, a quello che sappiamo fare e che abbiamo fatto per tutto l’anno. Vogliamo vincere la partita e basta».

La MyCicero arriva al confronto del PalaBaldinelli senza segreti, ma avrà a disposizione le due ex Loreto Di Iulio e Mastrodicasa ristabilite all’interno di uno spogliatoio che sa di poter rovinare la festa alla Lardini Filottrano. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rione Pinocchio, perché si chiama così? (La statua non c’entra)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento