Sport

Atletica, record italiano nel martello per l'U18 Olivieri

Il 16enne sangiorgese della Tam migliora il primato nazionale di categoria con 76.53 a San Benedetto del Tronto

Grande impresa di Giorgio Olivieri, 16enne sangiorgese del Team Atletica Marche, che è riuscito a migliorare il primato italiano under 18 nel lancio del martello con 76.53 sulla pedana di San Benedetto del Tronto (AP), in occasione nei campionati regionali. Al sesto e ultimo tentativo è arrivata la misura-record con l’attrezzo da 5 chilogrammi per riscrivere il precedente limite nazionale di 75.76, ottenuto dal friulano Marco Bortolato il 24 settembre 2011 a Gorizia. Cresciuto a Porto San Giorgio sotto la guida tecnica di Alfio Petrelli e seguito anche dal papà Luigi, che nel 1988 è stato vicecampione italiano juniores del giavellotto, il giovane marchigiano raggiunge il quinto posto delle liste mondiali stagionali di categoria dominate dall’ucraino Mykhaylo Kokhan con 84.25. Per Olivieri si tratta di un progresso personale di oltre un metro e mezzo rispetto al 74.96 con cui a giugno si era laureato campione italiano a Rieti, dove ha confermato il titolo nazionale con il terzo tricolore consecutivo, contando anche quello da cadetto nel 2015. Questa la serie completa in gara: 71.12; 71.08; 72.24; 71.69; 74.75; 76.53. Nella sua carriera ha già indossato più volte la maglia azzurra, sia agli Europei U18 della scorsa stagione a Tbilisi, in Georgia, che quest’anno agli Europei U20 di Grosseto.

A San Benedetto del Tronto, nella seconda fase dei Societari allievi, assegnati i titoli marchigiani individuali anche tra i cadetti, oltre al recupero della seconda giornata della rassegna regionale juniores e promesse. Non mancano altri risultati di rilievo: sempre nel martello si migliora Orges Hazisllari (Asa Ascoli Piceno) con 62.65 e al femminile cresce l’allieva Sara Zuccaro (Atl. Fabriano), campionessa tricolore cadette, che porta il record personale a 59.75. Doppietta per l’atleta di casa Emma Silvestri (Collection Atl. Sambenedettese) con 57”81 nei 400 piani e 1’02”09 sui 400 ostacoli, mentre nel lungo Martina Ruggeri (Atl. Fabriano) atterra a 5.65 appena ventoso (+2.2).
Tra le cadette Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) aggiunge ben cinque centimetri al personal best nell’alto con 1.67, davanti a Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) seconda a 1.61, ma prevale anche sugli 80 ostacoli in 12”23 (-0.5). Nel rettilineo degli 80 metri piani sfreccia Greta Rastelli (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) in 10”10 (+1.5) nei confronti di Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati, 10”29). Nell’asta 3,00 per Ludovica Polini (Sport Atl. Fermo), invece Angelica Ghergo (Atl. Osimo) si aggiudica in 300 piani (41”93) e 300 ostacoli (46”82) di cui è bronzo tricolore.

Due titoli regionali under 16 per l’ostacolista Emanuele Mancini (Collection Atl. Sambenedettese) sui 100hs in 13”88 (+0.1) e nei 300hs con 41”13, ma anche per il mezzofondista José Miller Savorelli (Atl. Ama Civitanova) protagonista di netti miglioramenti sui 1000 metri in 2’41”27, tallonato da Daniele Pennacchietti (Team Atl. Porto Sant’Elpidio, 2’41”34), e nei 2000 con 6’16”81, oltre che per il saltatore Matteo Colletta (Sef Stamura Ancona), 1.76 nell’alto e 6.00 nel lungo. Sulla pedana del triplo bel progresso di Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) con 12.62 (+1.7). Nuovi record personali anche per i marciatori Mattia Grilli (Team Atl. Porto Sant’Elpidio), 25’40”03 nei 5000 cadetti, e Francesca Cinella (Atl. Civitanova), 15’47”19 sui 3000 cadette. La rappresentativa under 16 delle Marche sarà impegnata sabato 23 settembre nel Memorial Musacchio a Campobasso, in vista dei campionati italiani di Cles (7-8 ottobre).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, record italiano nel martello per l'U18 Olivieri

AnconaToday è in caricamento