"Milano City Marathon”: l'Atletica Bracaccini corre pro "Lega del Filo d'Oro"

Alla MILANO CITY MARATHON 2014, con lo Slogan "Correre fa bene ed aiuta a fare del bene" sei squadre dell'Atletica Amatori Osimo Bracaccini , hanno gareggiato con il pettorale della "Lega del Filo d'Oro" di Osimo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Alla MILANO CITY MARATHON 2014, con lo Slogan "Correre fa bene ed aiuta a fare del bene" sei squadre dell'Atletica Amatori Osimo Bracaccini , hanno gareggiato con il pettorale della "Lega del Filo d'Oro" di Osimo.

La metropoli Milanese, sede del prossimo grande evento Internazionale " Exspo 2015", Domenica scorsa ha messo in scena una tra le più importanti classiche corse podistiche mondiali, la 14° Edizione della Milano City Marathon.

Aria di primavera quella che si respirava in Piazza Castello a Milano, dove nella zona d'arrivo era stata allestita un'eccezionale scenografia di gara che ha accolto l'arrivo degli atleti partecipanti .

Questo evento sportivo, considerato dal popolo dei runner la massima espressione del benessere e dell'energia psico-fisica, ha richiamato nella metropoli Meneghina 14.027 runner, non solo italiani, ma anche di altri 68 Paesi stranieri, tra cui : Argentina, Cina, Cile, Colombia, India, Korea del sud, Pakistan, Panama e Usa.

Sullo stesso tracciato di gara, dei classici km 42,195, diviso in 4 frazioni era prevista una gara a staffetta a cui hanno partecipato oltre 2.150 squadre, di cui sei dell'Atletica Amatori Osimo Bracaccini

Aggiungendo al piacere della corsa, anche quello di fare del bene a questo evento sportivo era collegato un grande progetto di solidarietà, che ha permesso a tutti i runner di correre e sostenere una Onlus aderente al programma "Charity Program"

Gli staffettisti della Bracaccini Osimo, come già fatto nella precedente edizione, hanno gareggiato per la "Lega del Filo d'Oro" di Osimo, Associazione questa un'eccellenza nell'assistenza educazione, riabilitazione e il reinserimento nella famiglia e nella società bambini, giovani e adulti sordociechi e pluriminorati psicosensoriali .

Entrando nella cronaca sportiva, la maratona è stata vinta dal 32 enne Keniano Kiprop Francis, già vincitore delle maratone di Pechino e Madrid, mentre nella gara femminile trionfa la sua connazionale Visiline Jepkecho una 23enne alla sua prima esperienza in carriera.

Nella classifica della Maratona a staffetta ben tre sono state le squadre dell'Atletica Osimo Bracaccini che si sono classificate tra le prime 100 su 2.150 squadre partecipanti.

Di notevole spessore tecnico l'8° posto conquistato dalla prima staffetta composta da Massimiliano Strappato, Alessandro Carloni, Lorenzo Lana e Luca Marconi. Altrettanto ottima la prestazione fornita dalla squadra femminile che è riuscita con Fiorisa Bonifazi, Roberta Staffolani, Maria Cristina Conti e Martina Strappato a classificarsi 15^ Assoluta su 146 squadre femminili partecipanti.

Interessanti anche la prestazione fornite dalle altre staffette che nell'ordine si sono classificate in 21^ posizione, con Mattia Franchini, Doriano Bianchi, Eros Marchetti e Alessandro Antonini, a seguire poi troviamo in 73^ quella formata da Alfredo Pasqua lini, Luca Binci, Stefano Binci, e Sergio Strappato, in 218^ la squadra composta da Davide Staffolani, Corrado Belardinelli, Giuseppe Raponi, e Gianni le Moglie , mentre in 630^ posizione è giunta la staffetta formata da Alessandro Bracaccini Stefano Salvucci, Lorenzo Cantarini e Maurizio Borgognoni .

Torna su
AnconaToday è in caricamento