Domenica, 20 Giugno 2021
Veronica Borsi - Credit E. Verolo
Sport

Atletica, il trofeo Marche 9,14 ad Osimo

Domenica 5 luglio al campo della Vescovara, si svolgerà la tredicesima edizione del Trofeo "Marche 9,14", organizzata dall'Atletica Osimo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Domenica 5 luglio al campo della Vescovara, si svolgerà la tredicesima edizione del Trofeo "Marche 9,14", organizzata dall'Atletica Osimo. Un meeting unico nel panorama atletico nazionale, perché riguarda una sola specialità, tra le più belle ed impegnative dell'atletica leggera, le corse ad ostacoli; ed è proprio questo il suo fascino, che attira gli specialisti delle barriere da tutta Italia. D'altra parte, basta scorrere la top ten delle gare ed i vincitori delle diverse edizioni per constatare come la maggior parte dei migliori ostacolisti italiani di ieri e di oggi abbia partecipato a questo evento. Come logico abbinamento, dal 2007 è stata inserita la gara principe dello sprint, i 100 metri. Anche su questa distanza ai blocchi di partenza si sono posti molti dei più forti velocisti azzurri. Il livello tecnico sarà sicuramente notevole e l'Atletica Osimo, del presidente Adriano Malatini, presenterà tutti i suoi numerosi e promettenti giovani, che si sono distinti in questo primo scorcio di stagione agonistica in campo regionale e nazionale. In campo femminile ritorna per la sesta volta Veronica Borsi, delle Fiamme Gialle, primatista italiana assoluta indoor e outdoor nei 60 HS e nei 100 HS, rispettivamente con 7.94 e 12.76. Sua anche la migliore prestazione italiana Allieve nei 100 HS con 13.56. Terza ai campionati Europei Indoor di Goteborg nel 2013, ha collezionato nove titoli italiani. Per la prima volta al "Marche 9,14" Maria Helena Gioia della S.S. Lazio Atletica Leggera, che quest'anno ha ottenuto un probante 13.61; sempre nei 100 hs. Giulia Latini della Forestale, con un personale di 14.27, che nel 2010 ha partecipato ai Mondiali Juniores di Moncton (Canada) sui 400 HS ed il ritorno al meeting di Silvia Franzon dell'Atletica Schio, titolare di un 13.72 (14.30 lo stagionale). Tra i protagonisti al maschile John Mark Nalocca, plurivincitore dei 110 HS, dove nella cat. juniores, ha stabilito, nel 2007, il primato italiano con le barriere da 99 cm. Ha vinto sette titoli italiani, tra cui quello assoluto sui 60 HS nel 2010. Suo anche il record di presenze, ben nove! Tra gli avversari un altro fedelissimo del meeting, Luca Trgovcevic, della Studentesca Ca.r.ri., sceso a 7.98 nei 60 HS ed ha un personale di 14.17 sui 110. In questa gara si è distinto l'osimano Manuel Nemo, del Team Atletica Marche, che ha ottenuto un pregevole sesto posto ai Campionati Italiani Promesse di Rieti. Nei 100 femminili Maria Aurora Salvagno, 10 titoli italiani, di cui uno assoluto sui 60 indoor, dove, con 7.34, detiene la quinta prestazione italiana all time ed ha conquistato la finale ai Campionati Europei di Torino nel 2009. Sempre in quell'anno, con la 4x100 azzurra ha vinto i mondiali universitari di Belgrado. 11.50 il suo record sui 100. Prevista la partecipazione di Federica Giannotti, dell'Atl. Reggio ASD, con un personal best di 11.74. Un'atleta marchigiana che si sta facendo onore nello sprint nazionale, è l'allieva Sokhona Kebe, settima nei 200 ai recenti Campionati Italiani Allieve all'Arena di Milano, autrice anche di un buon 1.04.87 sui 400 HS, in gara per il Team Atletica Marche. Sui 100 maschili ritorna sulla pista di Osimo il sanmarinese Mario Brigida, dello Sport Atletica Fermo, che ha la terza prestazione del meeting con 10.51. Vanta un personale di 10.41 e detiene il primato regionale assoluto sui 60 indoor con 6.76, ottenuto proprio quest'anno al palaindoor di Ancona. Tra gli altri, dovrà vedersela ancora una volta con l'alfiere dell'Atl. Avis Macerata Lorenzo Angelini, 10.61 sui 100 e 21.15 sulla doppia distanza, dove ha ottenuto un brillantissimo quinto posto ai Campionati Europei Juniores di Tallinn nel 2011. Uno sprinter di valore è anche Stefano Anceschi dell'Atletica Riccardi Milano, con personali di 10.37 sui 100 e 20.86 sui 200, già componente della 4x100 azzurra. Ci sono, quindi, tutte le premesse per una edizione che ripaghi gli organizzatori del notevole impegno profuso. La giornata degli ostacoli e della velocità comincerà al mattino con la disputa dell' 11° Meeting Giovanile "Città di Osimo", in cui molti giovanissimi atleti ed atlete, delle categorie ragazzi e cadetti, si cimenteranno nel Grand Prix velocità-ostacoli, una originale e stimolante formula, che prevede prima la gara sulle barriere e, poi, quella sulla distanza piana; la somma dei due tempi darà la vincitrice ed il vincitore della speciale combinata. Sono nell'albo d'oro atlete e atleti che si stanno facendo onore nelle categorie superiori in campo nazionale e internazionale. Per l'occasione, come sempre, è stata realizzata la rivista "Marche 9.14", molto ricca di contenuti, perché oltre a numerose e belle immagini della precedente edizione, contiene molteplici dati statistici, un'ampia e interessante parte tecnica e una rubrica in cui gli atleti raccontano se stessi. Anche questa pubblicazione è unica nel contesto dei meeting di atletica leggera. Concludiamo questa presentazione con un caloroso invito ai concittadini a non perdere l'occasione di assistere ad una manifestazione che sicuramente li coinvolgerà sul piano tecnico e agonistico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, il trofeo Marche 9,14 ad Osimo

AnconaToday è in caricamento