Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Atletica, successi per Maria Helena Gioia e John Mark Nalocca al 13° Marche 9,14

Il "Trofeo Marche 9,14", meeting nazionale dedicato agli ostacoli, giunto quest'anno alla tredicesima edizione ha visto una gran partecipazione

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Una bella giornata estiva ha accompagnato l'edizione 2015 del "Trofeo Marche 9,14", meeting nazionale dedicato agli ostacoli, giunto quest'anno alla tredicesima edizione. Ed è proprio dalla distanza tra le barriere che prende il nome la manifestazione organizzata dall'ASD Atletica Osimo e curata dal prof. Gino Falcetta. Al via, sulla pista del Campo Scuola di atletica leggera della Vescovara, alcuni dei migliori specialisti del settore, dalle categorie allievi/e a quelle assolute. Nella gara femminile dei 100 hs. gradito ritorno di Veronica Borsi (Fiamme Gialle), primatista italiana assoluta, che vince la sua batteria in 13.68, ma che per un problema fisico non prenderà parte alla finale vinta da Maria Helena Gioia (S.S. Lazio Atletica Leggera), con il personale di 13.56, su Silvia Franzon dell'Atletica Schio. Sesta Caterina Santoni del Team Atletica Marche. Emozionante la finale dei 110 hs. maschili, vinti al fotofinish per un solo centesimo dal marchigiano John Mark Nalocca (C.S. Carabinieri), alla nona partecipazione al meeting, con il tempo di 14.26, su Luca Trgovcevic dell'Atl. Studentesca CA.RI.RI. Nella finale B, affermazione per l'osimano della TAM Manuel Nemo, con il tempo di 15.22. Gara juniores vinta con 14.82 da Andrea Pacitto della Collection Sambenedettese, dopo la batteria di qualificazione andata a Leonardo Bizzoni della Studentesca CA.RI.RI., che non riesce, però, a completare la finale. Nella categoria allievi, duello tra l'osimano della TAM Simone Sabbatini e Nicola Bordi Gaye dell'Atl. AVIS Macerata: quest'ultimo vince la finale con 15.17; per Sabbatini successo in batteria con il nuovo personale di 15.40. Tra le allieve, vittoria per Federica Renzi della Montepaschi UISP Atl. Siena con 15.22 (personale di 15.09 in batteria); nella stessa distanza, quarta la nostra Greta Luchetti (TAM), allieva al primo anno. Oltre alle gare ad ostacoli, spettacolo assicurato anche dai 100 m. piani. In campo femminile si afferma Federica Giannotti dell'Atl. Reggio, con 11.83, su Maria Aurora Salvagno dell'Aeronautica Militare. Assente per infortunio l'atleta di casa della TAM Valentina Natalucci, seconda lo scorso anno. Sesto posto in finale per l'allieva osimana Ottavia Giorgi. Nei 100 maschili, dopo il 10.73 in batteria, Stefano Anceschi dell'Atl. Riccardi Milano va a vincere la finale con 10.78 su Riccardo Farroni dell'Atl. Vomano.

Su questa distanza, numerosi i velocisti di casa del Team Atl. Marche: Francesco Lombardelli, Leonardo Malatini, Francesco Cappanera, Andrea Fossati Pesaresi e Cristiano Giuseppetti. Miglior tempo per Lombardelli che segna il personale con 11.38. L'incontro si chiude tradizionalmente con i 400 m. hs., vinti da Elena Venturi Degli Esposti (Atl Brescia 1850) e da Andrea Ercolani Volta (Olimpus San Marino). In terza posizione Andrea Beccacece della TAM. Per la categoria allievi/e, successi per la TAM con Sokhona Kebe, seguita al secondo posto dalla compagna di squadra Greta Luchetti e per Simone Sabbatini. Ed è proprio il Team Atletica Marche che si aggiudica sia in campo maschile, che in campo femminile il "Trofeo Marche 9,14", ripetendo i successi della passata edizione. Alle premiazioni sono intervenuti l'Assessore allo Sport del Comune di Osimo Alex Andreoli, il Presidente della FIDAL Marche Giuseppe Scorzoso ed il Delegato Provinciale CONI Ancona Fabio Luna. Nella mattinata spazio alle categorie giovanili con l'11° Meeting Giovanile "Città di Osimo", rivolto alle categorie ragazzi/e - cadetti/e, con l'accattivante formula della combinata velocità - ostacoli. Più numerosa la pattuglia dei ragazzi/e della squadra organizzatrice, con Angelica Ghergo, Irene Pesaresi, Maria Beccacece, Stella Perucci, Benedetta Saracchini, Roman Lorenzetti, Simone Romagnoli, Emanuele Ghergo, Enrique Aurioso, Dennis Mengoni, Stefano Collura, Gabriele Collura e Fabian Khudi. Per la categoria cadetti/e, in pista soltanto Giulia Tonti, Dragos Alexoae e Giuseppe Baldinelli. Validi risultati con Angelica Ghergo quinta nei 60 piani e terza nei 60 hs.; stessi piazzamenti per Roman Lorenzetti: per entrambi, terza posizione nella classifica del Grand Prix velocità - ostacoli, dove tra le ragazze si è evidenziata Margherita Guerra del CUS Bologna, che con il tempo totale di 17.80 ha stabilito la seconda migliore prestazione nella storia del meeting. Tra i cadetti, terzo Baldinelli nei 300 m. hs. Classifica a squadre dominata dalla Collection Atletica Sambenedettese. Ritornando alla categoria cadetti/e, due rappresentanti dell'Atletica Osimo non era presenti alla Vescovara, in quanto convocati nella rappresentativa regionale per l'incontro che si svolgeva in contemporanea a Narni Scalo (Terni), dove erano coinvolte le squadre di Umbria, Lazio, Marche, Abruzzo, Molise e Toscana. I due si facevano onore, conquistando due medaglie di bronzo: Nicole Pizzichini nel giavellotto (terza con 28.93), Ionut Manolache nell'asta (terzo con 3.00). Per la cronaca, Marche in terza posizione in classifica generale, vinta dal Lazio davanti alla Toscana.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atletica, successi per Maria Helena Gioia e John Mark Nalocca al 13° Marche 9,14

AnconaToday è in caricamento