Medico e mascherine, un calcio al Coronavirus: torna in campo la Giovane Ancona

Promessa mantenuta: sono già cominciati gli allenamenti delle squadre della scuola calcio del patron Sergio Schiavoni. Nuovo team manager: Claudio Vignoni

I ragazzi della Giovane Ancona sono già tornati ad allenarsi

Palla al centro, medico a bordo campo, tanta voglia di giocare. «Quando si fa una promessa a un bambino - spiega soddisfatto il presidente della Giovane Ancona, Diego Franzoni - la si mantiene, a ogni costo». Il patron Sergio Schiavoni lo aveva annunciato già durante il lockdown: «Torneremo a giocare subito, appena le regole lo permetteranno». La Giovane Ancona ha mantenuto la parola, grazie ad un grande impegno di tutto lo staff della società dorica: dal responsabile del campo Massimo Brasili, che ha tirato a lucido le strutture, al dirigente Flavio Lucciarini, che ha predisposto con cura e attenzione i presidi sanitari necessari a ripartire in sicurezza, alla vicepresidente Lorella Belvederesi che ha acquistato con la referente di segreteria Daniela Graldi i prodotti per la sanificazione e per la prevenzione della salute previsto dal protocollo della Ficg.

A dare i primi calci, anzi a parare i primi tiri, sono stati giovedì scorso (record regionale) i baby portieri della Giovane Ancona, sotto lo sguardo attento del mister Pio Carnevali, per la gioia loro e dei genitori, che aspettavano da tanto questo momento. Da oggi (22 giugno), per due settimane, toccherà anche ai giocatori "di movimento": ogni giorno la società dorica chiamerà i ragazzi al campo, per fasce d'età, accompagnati dai loro genitori. Ad attenderli, trapela dallo staff tecnico, un regalo fatto su misura per loro, una mascherina speciale, che certo piacerà. Sarà anche l'occasione per parlare con le famiglie della prossima stagione, ma anche di divertirsi un po’: ragazzi, portate le scarpette. «Non è stato semplice ripartire - ammette Franzoni - ma anche noi sentivamo la mancanza dei nostri ragazzi.

Per riuscire a ripartire abbiamo deciso di strutturarci in maniera ancor più solida: abbiamo affidato il ruolo di team manager a Claudio Vignoni, che curerà i rapporti tra tecnici, dirigenti e i genitori. Claudio è una persona fantastica e un grande uomo di sport. Proprio grazie a lui e a Sergio Schiavoni abbiamo avuto la disponibilità del dottor Stefano Stronati, che seguirà a bordo campo le nostre attività e controllerà i nostri giovani atleti, nel rispetto dei protocolli Covid». Il team manager Vignoni è un nuovo importante tassello che arricchisce uno staff tecnico di indiscusse qualità, che anche quest’anno sarà guidato da mister Sandro Santini. Ogni allenamento sarà accompagnato dalla sanificazione degli ambienti e delle attrezzature. Ai ragazzi verrà rilevata all'arrivo la temperatura corporea. Ingresso e uscita dal campo saranno rigorosamente separati. Ultima raccomandazione, portare le scarpette: ci sarà da divertirsi!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento