Da Jesi al gotha della ginnastica ritmica, Ginevra vola ed entra nella scuola d'Abruzzo

Un riconoscimento al merito per le doti della giovane ginnasta che ha fatto notare il suo talento, distinguendosi subito per eleganza, espressività tenacia e forza di volontà nell’allenamento

Ginevra Giacco

E’ un talento dell’anconetano e delle Marche e adesso per lei è arrivato il momento di spiccare il volo e, perché no, provare a diventare il futuro della ginnastica ritmica dell’Italia. Già perché Ginevra Giacco, classe 2009, nata e cresciuta nel vivaio dell’associazione sportiva dilettantistica Fantasy a Jesi, è entrata all’Accademia di ginnastica ritmica “Armonia d’Abruzzo di Chieti”. Non un luogo qualsiasi perché l’accademia chietina ha atleti e preparatori di altissimo livello che gareggiano nella serie A della ginnastica ritmica e per Ginevra, arrivata nella sua nuova città da circa una settimana, è pronta a dare prova di maturità. 

Un riconoscimento al merito per le doti della giovane ginnasta che, fin da piccolina, ha fatto notare il suo talento, distinguendosi subito per l’eleganza, l’espressività nello stile esecutivo, ma anche per la tenacia e la forza di volontà nell’allenamento. Un risultato prestigioso per tutto il club Fantasy, guidato dal direttore sportivo Agnese Bramati. E’ stato lui in questi anni ad accompagnare Ginevra “per mano”, coinvolgendo nello staff tecnico la campionessa europea, ex ginnasta della nazionale italiana Federica Febbo, che sta seguendo tutto il settore agonistico del gruppo. Grandissima la soddisfazione per la società ed immenso l’orgoglio nel veder volare una delle loro ginnaste più belle fuori dal nido, con la prospettiva di un futuro ricco di soddisfazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quello di Giacco diventa ora un obiettivo da conquistare per tante altre giovani e valide promesse. Ed è per noi motivo di particolare soddisfazione - come ha sottolineato la presidente Rosita Rossetti - essendo un chiaro segnale che le metodologie di gestione delle ginnaste presso il nostro centro sportivo, mette queste giovani nelle condizioni migliori per crescere. Siamo ogni giorno in palestra a lavorare e dimostrare che con impegno, passione ed entusiasmo si ottengono i risultati. Perché il talento da solo non basta. Va coltivato. Giorno per giorno. Cuore e testa. Grinta e sudore. Per continuare a volare non serve altro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • CRN, consegnato al suo armatore il nuovo mega yacht da 62 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento