Futsal, il Cus Ancona ci prova ma il derby lo vince la Tenax

Termina 1-2 in favore dei fidardensi bravi a finalizzare le occasioni create, difendendo strenuamente negli ultimi dieci minuti sul forcing anconetano

Un derby maschio, vivace e ricco di emozioni quello andato in scena sabato tra i biancoverdi di Fabio Carletti e la Tenax Castelfidardo di mister Cafù, capolista solitaria del Girone D. Termina 1-2 in favore dei fidardensi bravi a finalizzare le occasioni create, difendendo strenuamente negli ultimi dieci minuti sul forcing anconetano. Partenza tutta di marca dei padroni di casa con Bartolucci che dopo quattro minuti, ben imbeccato da un compagno, supera Bellagamba con un delizioso pallonetto mandando in estasi il folto pubblico presente. Assorbito lo svantaggio i primi della classe iniziano a reagire trovando sulla loro strada un super Vittori. Il pareggio arriva al tredicesimo quando Di Iorio, appostato sul secondo palo, ribadisce in rete un delizioso invito di Baiocchi. Primo tempo che si conclude in parità con proteste, lato Cus Ancona, per un intervento dubbio di Piersimoni su Gallozzi che il direttore di gare decide di non sanzionare.

Nella ripresa gli ospiti provano ad intensificare i loro attacchi, e vengono premiati dopo due minuti di gioco da uno schema su calcio di punizione finalizzato da Patrick Nora. In situazione di svantaggio i biancoverdi provano a gettare il cuore oltre l’ostacolo nel tentativo di raggiungere il pari. Junior, De Sousa e Belloni vanno vicinissimi alla rete ma il muro eretto dai fidardensi regge. Neanche il power play tentato da Fabio Carletti sortisce i suoi effetti e, al triplice fischio, può esplodere l’urlo liberatorio di Piersimoni e soci che consolidano così il loro primo posto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento