menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le ragazze di Filottrano festeggiano con i tifosi

Le ragazze di Filottrano festeggiano con i tifosi

Pallavolo, la Lardini batte Olbia e trova Trento nei playoff

Ottima prova di Filottrano che al PalaBaldinelli di Osimo ha superato 3-0 la Entu Olbia nella ventiseiesima ed ultima giornata del Master Group Sport Volley Cup di serie A2

La Lardini chiude con la vittoria numero 18, consolida la quinta posizione e nei quarti di finale dei playoff incrocerà la Delta Informatica Trentino. Con una variazione rispetto a quanto poteva essere previsto: la gara di andata (mercoledì, ore 20:30) si giocherà al PalaBaldinelli, vista l’imprevista e imprevedibile indisponibilità dell’impianto osimano nel prossimo week-end. La disponibilità del Trentino Volley ha reso possibile l’inversione del campo di gara, che dunque affronterà la Lardini al Sanbàpolis nella sfida di ritorno di domenica 17 aprile.

PRIMO SET. Per l’ultima gara della stagione regolare contro la Entu Olbia, coach Pistola tiene a riposo le acciaccate Agrifoglio e Coneo, ma la Lardini in avvio fatica a trovare certezze sia in ricezione che in attacco (1-5) al contrario di una Entu che spinge al servizio e con Brussa firma il +7 (4-11). L’ace di Giuliani acuisce le difficoltà di Filottrano in ricezione (6-14), la Lardini si scuote e con i punti di Villani e Cogliandro risale fino a tornare a stretto contatto (14-15). Il turno al servizio di Vilcu ridà fiato a Olbia (14-18), ma sulla scena irrompe l’ex Kiosi che con quattro punti consecutivi impatta a quota 18. Filottrano mette la freccia con l’ace di Cogliandro (20-19), la centrale (7 punti nel primo set con il 71% in attacco) si ripete per il 22-19, Giuliodori fa buona guardia a rete (23-19) e poi piazza il muro che segna la fine del primo set.

SECONDO SET. La Entu riparte dal servizio di Vilcu (ace dell’1-3), dal Lardini dai muri di Kiosi (3-4) e Cogliandro (5-5). La Curva Lardini accompagna le rosanero che mettono la testa avanti con Villani (9-8) e provano a correre con la fast di Giuliodori (11-9). Brussa firma la nuova parità (11-11), Kiosi ha il braccio caldo e il tocco di seconda di Stincone riconsegna due lunghezze alla Lardini (18-16). Filottrano capisce che è il momento di spingere e lo fa con la gran botta in diagonale di Villani e il successivo muro di Stincone (22-18); il solito ace di Vilcu prova a tenere accese le speranze di Olbia (22-20) che svaniscono sugli attacchi di Kiosi (7 punti nel secondo set).

TERZO SET. Il muro di Rebora replica quello di Giuliodori in avvio di terza frazione (2-3), ma la Kiosi (9 punti nel terzo parziale) resta l’ago della bilancia della partita: i tre aces consecutivi del capitano rosanero aprono la strada alla Lardini (9-6), che allunga il passo con due muri ben assestati di Giuliodori (13-7). Filottrano tiene sotto la doppia cifra la Brussa, che incoccia sulle mani di Cogliandro (16-9), l’ace di Villani rende ancor più in discesa la strada alla Lardini (21-10), che chiude con l’ace di Kiosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento