Il mancino che non perdona resta al PalaBadiali, la Ciferni confermata con le Citizens

Il mancino che non perdona resta al PalaBadiali, Jessica Ciferni confermata con le Citizens

Jessica Ciferni

Quantità di palloni recuperati, chilometri macinati sulla fascia e un mancino letale che sa far male alle avversarie. Un’altra graditissima conferma in casa del Città di Falconara che prolunga l’accordo con Jessica Ciferni, giocatrice rivelazione della scorsa stagione con 33 presenze e 12 gol. Un lavoro prezioso, il suo, sempre al servizio della squadra. A tal punto che la società di via dello Stadio ha deciso di blindare la giocatrice per un altro anno. “L'anno appena trascorso è stato bellissimo, duro e dispendioso ma comunque emozionante – commenta Ciferni - Sono contenta per gli ottimi risultati ottenuti a livello di squadra, perché questa è una società che merita tanto: partendo dal mister, che ha saputo gestire nel miglior modo possibile la rosa a disposizione, al nostro preparatore atletico Massimo Pistoni che ha fatto un lavoro eccellente dal punto di vista fisico, dal nostro fisioterapista a tutto lo staff dirigenziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza metterci addosso alcuna pressione anche quando i risultati tardavano ad arrivare, non ci è stato mai fatto mancare nulla. Una menzione particolare va ai tifosi che ci hanno sostenuto per tutta la durata del campionato: vederli soffrire ed esultare insieme a noi è stata un'emozione fortissima”.  Cif, 26 anni, ex Pescara, Montesilvano e AZ Gold, tornerà di nuovo al PalaBadiali con il numero 11 sulle spalle. I tifosi delle Citizens hanno ancora negli occhi gol decisivi come quello messo a segno a Bisceglie e l’ultimo in casa contro il Kick Off ai quarti playoff. “A livello personale, non nego che questa sia stata anche la migliore stagione da me disputata: quando ti senti davvero a tuo agio e sei felice nell'ambiente in cui vivi e lavori, è naturale che tutto vada nel migliore dei modi – conclude - Mi sono tolta delle piccole soddisfazioni, segnando qualche gol importante, ma sono soprattutto felice di essere riuscita a portare in alto il nome del CdF, che mi ha dato massima fiducia sin dall'inizio: senza l'aiuto fondamentale del mister e anche delle mie compagne, non sarei riuscita a raggiungere questi risultati. Non vedo l'ora di iniziare la prossima stagione, di ritrovare le vecchie compagne ma soprattutto conoscere le nuove: ho voglia di mettermi in gioco, di imparare e migliorare sempre di più. Sono sicura che sarà un anno grandioso in cui ci toglieremo parecchie soddisfazioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Coronavirus, è allerta nel Comune di Ancona: almeno 5 dipendenti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento