Gls Dolphins Ancona, finisce in semifinale il sogno: vincono i Marines Lazio

I Marines Lazio vincono meritatamente contro la compagine dorica e si qualificano per lo Young Bowl in programma il 10 gennaio prossimo. Ecco come è andata

ANCONA - E' durata un tempo la partita dei GLS Dolphins Ancona a Roma contro i Marines Lazio, che vincono meritatamente e si qualificano per lo Young Bowl in programma il 10 gennaio prossimo. In una giornata di sole ideale per giocare a football, i dorici scendono in campo a ranghi completi, con l'unica esclusione di Cristiano Brancaccio, trattenuto in osservazione in ospedale dopo un incidente stradale. I marchigiani cominciano bene, fermando l'offense capitolina e segnando per primi grazie a una ricezione di Emanuele Gianfelici che svetta in endzone. Calcio addizionale di Tommaso Bugatti e parziale sul 7-0.

I Marines a loro volta guadagnano campo con l'attacco guidato dal quarterback Biancolella e varcano l'endzone con una ricezione di Organtini. Il calcio di trasformazione non va a buon fine e il parziale si fissa sul 7-6 con cui si chiude il primo quarto. L'attacco dorico, dopo un buon ritorno di calcio di Filippo Toni, riesce ancora a segnare con Riccardo Petrilli che si invola e riceve un lancio profondo di Burattini, calcio addizionale di Bugatti ancora tra i pali e punteggio 14-6. I Marines non ci stanno e si rifanno sotto grazie a Silvestri che riceve da Biancolella e corre in endzone, trasformazione alla mano di Piredda e punteggio in parità: 14-14. Prima dell'intervallo c'è tempo per altri due touchdown, uno per parte. I GLS Dolphins segnano con Antonio Nocera che riceve da Burattini, trasformazione buona e parziale 21-14.

A un minuto dalla fine del primo tempo è ancora Organtini che riceve un pass da Biancolella, il quale poi corre per la trasformazione fissando il parziale del primo tempo sul 21-22. Formazioni fisiche, ma fino a questo punto corrette. Al rientro dagli spogliatoi sono i Marines a piazzare un break che taglia le gambe ai dorici: due touchdown pass di Biancolella per Organtini prima e per Marenda poi, con una trasformazione su calcio e una da due punti di Piredda e il solco scavato è troppo profondo. I GLS Dolphins non riescono più a muovere il pallone, non ottenendo guadagni importanti nè con i giochi semplici, nè con finte o giochi trucco che non sortiscono effetto. Dal loro canto invece i Marines riescono a mettere in campo aperto con lanci corti e screen i propri ricevitori e runningback, bravi poi a guadagnare molte yards dopo aver ricevuto. Finisce 53-21, grazie agli altri 2 touchdown di Silvestri e Abera Jote, entrambi trasformati alla mano. Da registrare infine un momento di eccessiva tensione in campo alla fine del terzo quarto, con un giocatore per parte espulso - per i dorici il linebacker Nico Naci - con le squadre che entrano poi in contatto, salvo poi essere subito fermate e separate dai rispettivi coaching staff.

«Complimenti ai Marines - il commento di Roberto Rotelli - c'è poco da dire. Hanno meritato, hanno spinto sempre sull'accelaratore sia quando sono stati sotto sia quando hanno preso il largo. Noi abbiamo giocato alla pari un tempo, poi fatti due errori in successione siamo stati subito puniti dai Marines, ci siamo sfilacciati, e gli abbiamo lasciato ancora più campo. Bisogna guardare avanti, tornare subito da gennaio in campo e prepararsi per le prossime sfide».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'altra semifinale i Lions Bergamo hanno battuto in trasferta i Seamen Milano campioni d'Italia in carica per 33 - 20.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento